160x142_banner_banksy.gif

Lunedì, 17 Maggio 2021 16:16

Nel federiciano Castello Maniace di Siracusa l’installazione “Passi” di Alfredo Pirri. Le foto

Scritto da 

Dopo la Galleria Nazionale, Palazzo Altemps e il Foro di Cesare a Roma, la Certosa di Padula a Salerno, l’ex Bunker di Tito in Bosnia, il progetto itinerante di Alfredo Pirri (Cosenza, 1957), giunge per la prima volta in Sicilia, dal 17 maggio al 31 dicembre 2021

Alfredo Pirri PASSI – Castello Maniace
2021
SaIa Ipostila, installation view – Ph.  Iole Carollo Courtesy Regione Siciliana/ADITUS Alfredo Pirri PASSI – Castello Maniace
2021
SaIa Ipostila, installation view – Ph. Iole Carollo Courtesy Regione Siciliana/ADITUS

SIRACUSA -  Debutta in Sicilia, nel federiciano Castello Maniace, a Siracusa, il progetto di Alfredo Pirri “Passi”, a cura di Helga Marsala. 

Passi è il titolo di una serie di installazioni avviata nel 2003 da Pirri – uno dei maggiori esponenti dell’arte contemporanea italiana, attivo a partire dagli Anni Ottanta – con un fortunato intervento all’interno della Certosa di San Lorenzo a Padula (Salerno), a cura di Achille Bonito Oliva. Da quel momento il progetto è stato accolto in diverse sedi storiche, in Italia e all’estero, integrando nel suo nome quello dello spazio che lo ospitava: edifici sacri come la stessa Certosa di Padula e l’Abbazia di Novalesa, spazi culturali come il Centro Arti Visive Pescheria di Pesaro e la Cinemateca jugoslava di Belgrado, istituzioni museali come Palazzo Altemps (Roma), Museo Novecento (Firenze) e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna (Roma), siti archeologici come il Foro di Cesare (Roma) o siti industriali come l’ex Centrale termoelettrica di Daste e Spalenga a Bergamo o l’ex bunker antiatomico voluto da Tito a Konjic, in Bosnia.

Quella del Castello Maniace è la  più grande edizione dell’opera realizzata fin qui in uno spazio chiuso, seconda solo a quella a cielo aperto pensata per il Foro di Cesare.

Ottocento metri quadrati ricoperti di specchi calpestabili, una nuova temporanea pavimentazione per la Sala Ipostila del Castello Maniace, dove si moltiplicano le immagini delle volte a crociera, delle colonne in pietra luminosa, della sobria architettura normanna. L’installazione ridisegna l’ambiente, realizzando una perfetta sintesi tra architettura e natura, tra storia e arte contemporanea.

Il pubblico camminando sopra alla superficie – calpestabile in sicurezza grazie al tipo di materiale utilizzato – diventa protagonista di una performance collettiva frantumando gli specchi.

In una seconda sala, intitolata all’aspetto grafico e progettuale del lavoro, sono esposti dei frammenti di capitelli ritrovati in loco, memorie storico-architettoniche accostate ad altre opere di Pirri: due nuovi disegni e una maquette di specchi dedicati al Maniace, insieme a una serie di acquerelli recenti.

“Raccolgo il testimone di una mostra apprezzata e sostenuta da chi mi ha preceduto nel ruolo di Soprintendente di Siracusa - Afferma Salvatore Martinez, Soprintendente dei Beni culturali e ambientali di Siracusa  - una circostanza che mi vede non solo entusiasta, ma in linea sul piano della visione culturale e dello spirito di fondo. «Passi», di Alfredo Pirri, è un progetto forte, nei contenuti e nelle forme, che in modo radicale ma centrato ha trasformato l’aspetto di un monumento straordinario, nei cui ambienti risuona l’eco di mille anni di storia, fra arte, cultura, meccanismi del potere, conflitti bellici, simboli e rituali dell’aristocrazia di un tempo. Un esempio intelligente di innesto fra ricerca artistica contemporanea, identità di un territorio e valorizzazione di un bene culturale. Ed è anche in questa direzione che immagino possa e debba procedere oggi l’azione di una soprintendenza: non solo tutela e sguardo sull’antico, ma anche apertura al nuovo, ai linguaggi del presente, al potenziamento del patrimonio attraverso operazioni brillanti di rilettura e attualizzazione. L’installazione al Maniace diventa, in tal senso, un manifesto coraggioso, oltre che un affascinante viaggio attraverso il tempo, lo spazio e lo spirito delle comunità.”

Alfredo Pirri PASSI – Castello Maniace 2021 SaIa Ipostila, installation view – Ph.  Iole Carollo Courtesy Regione Siciliana/ADITUS

Vademecum

Alfredo Pirri
Titolo : PASSI
A cura di : Helga Marsala
Periodo : 17 maggio – 31 dicembre 2021
Produzione di : ADITUS
per la Regione Siciliana
con la Soprintendenza dei Beni culturali e ambientali di Siracusa
Luogo : Castello Maniace
Via Castello Maniace 51 96100 - Ortigia (SIRACUSA)
Giorni e orari : da lunedì a domenica
dalle 8.30 alle 18.00
Ingresso : intero 7€
ridotto 3,50€
Info e prenotazioni : online su www.aditus.it
Castello Maniace
Mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Catalogo : Electa

 

 

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 17 Maggio 2021 16:38


250x300px.png

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio