IMG_4882.JPG

Lunedì, 17 Settembre 2018 17:05

Un team curatoriale per il nuovo progetto della Fondazione Adolfo Pini. Al via la call

Scritto da 

Fino al 22 ottobre 2018 la Fondazione invita operatori culturali, studiosi e progettisti di età inferiore o pari ai 35 anni, a presentare la propria candidatura

Open call_@Pini Casa dei Saperi_Fondazione Pini_© Enrico Liuzzo Open call_@Pini Casa dei Saperi_Fondazione Pini_© Enrico Liuzzo

MILANO - La Fondazione Adolfo Pini di Milano ha indetto una Call nazionale per formare un team curatoriale di durata biennale. I cinque selezionati contribuiranno al progetto culturale “@Pini - Casa dei saperi”, a cura di Valeria Cantoni, che avrà inizio da febbraio 2019. La Fondazione invita operatori culturali, studiosi e progettisti di età inferiore o pari ai 35 anni, a presentare la propria candidatura entro il 22 ottobre 2018, secondo le modalità consultabili online al sito www.fondazionepini.net.

Per statuto infatti la Fondazione sostiene le nuove generazioni attive in tutte le arti: istituisce premi, borse di studio, offerte formative, mostre e altre iniziative. 

Il progetto  vedrà la Fondazione protagonista di un palinsesto di incontri, workshop e master class, conversazioni e approfondimenti critici, giornate dedicate al cinema indipendente, per uno scambio generativo e multidisciplinare tra giovani studiosi, artisti, curatori, filosofi, musicisti, e per chiunque senta il desiderio di avere uno dialogo culturale vivo e orizzontale.

Valeria Cantoni, curatore del progetto e membro CdA della Fondazione Adolfo Pini, spiega: “In linea con la missione della Fondazione, ci è sembrato urgente dedicare uno spazio, a Milano, all’incontro di diversi saperi e mestieri, dove giovani artisti, studiosi, appassionati o anche solo curiosi possono interrogare i maestri sulle loro pratiche e visioni e scambiarsi esperienze, pensieri e competenze su temi che attraversano la contemporaneità”, dichiara . “Un luogo dove fermarsi a discutere, dove scoprire nuove passioni intellettuali o artistiche e conoscere persone con cui intraprendere un breve tragitto di strada insieme, anche fuori dalle accademie o dopo l’università. Un circolo aperto e inclusivo la cui missione è finalmente dare la parola ai giovani che hanno qualcosa da dire e da ascoltare”.

Il team curatoriale, selezionato da una commissione composta dal board della Fondazione e annunciato a fine ottobre, avrà una durata biennale. Il suo compito sarà quello di proporre e delineare il programma di appuntamenti del 2019 e 2020. Più nel dettaglio, la Call è aperta a operatori culturali, studiosi e progettisti di diverse discipline che, con il supporto della Fondazione Adolfo Pini, dovranno sviluppare, articolare e definire i vari contenuti degli appuntamenti attorno al tema individuato ogni anno; selezionare i partecipanti delle varie iniziative; assistere e supportare la comunicazione con gli ospiti (gli artisti, le organizzazioni); e altro ancora. Lungo il proprio mandato, il gruppo di curatori avrà inoltre la possibilità di incontrare e attivare scambi di idee e di progettualità con gli artisti e gli operatori culturali italiani e internazionali già coinvolti nei progetti della Fondazione.

Filosofi, designer, antropologi, artisti, architetti, economisti, matematici, musicisti, ecc, saranno invitati negli spazi della Fondazione Adolfo Pini con l’obbiettivo di costruire un luogo aperto e inclusivo di relazioni fertili e trasversali; una vera e propria casa dove si incontrano i saperi e le esperienze e dove si può imparare attraverso la lettura, l’ascolto, il confronto, ma anche l’arte contemporanea inserita nel contesto ottocentesco in un dialogo che offre sempre meravigliose sorprese.

Il budget complessivo annuale assegnato dalla Fondazione per la realizzazione e la produzione delle attività del progetto “@Pini - Casa dei Saperi 2019” è di euro 20.000. A tale importo si aggiunge il rimborso spese per ciascun componente del team curatoriale pari a euro 1.000 nette.

I dettagli della Call sono consultabili online al sito www.fondazionepini.net

Vademecum

Informazioni
Fondazione Adolo Pini
Corso Garibaldi 2, Milano
Tel. 02 874502
www.fondazionepini.it
Facebook: Fondazione Pini
Instagram: fondazionepini

Ultima modifica il Lunedì, 17 Settembre 2018 17:10



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio