Stampa questa pagina
Sabato, 02 Luglio 2016 13:54

Concorso Mibact 20mila domande per i 500 posti da funzionario

Scritto da 

Il calendario delle prove preselettive sarà pubblicato sul sito www.riqualificazione.ripam.it il giorno 5 luglio. Le prove si terranno a Roma a partire dall'ultima settimana di luglio

ROMA - Si sono chiuse, alle 23.59 del 30 giugno, le iscrizioni per il concorso dedicato ai professionisti dei beni culturali che immetterà 500 nuovi funzionari nei ranghi dell'amministrazione. L’assunzione sarà a tempo indeterminato. Sono state 19.479 le domande pervenute al ministero, così ripartite

- Funzionario Architetto: 3.623

- Funzionario Bibliotecario: 1.092

- Funzionario Antropologo: 274

- Funzionario della promozione e comunicazione: 4.700

- Funzionario Demoetnoantropologo: 247

- Funzionario Archeologo: 3.286

- Funzionario Archivista: 2.092

- Funzionario Restauratore: 1.749

- Funzionario Storico dell'arte: 2.416

Dei candidati circa il 72% è di sesso femminile. Le domande giunte da tutti Italia sono per il 21,97% provenienti dalla Regione Lazio, seguono la Campania e la Sicilia.

Il calendario delle prove preselettive sarà pubblicato sul sito www.riqualificazione.ripam.it il giorno 5 luglio. Le prove si terranno a Roma a partire dall'ultima settimana di luglio.  I quesiti relativi alle prove preselettive saranno disponibili, gratuitamente, online sul sito www.riqualificazione.ripam.it almeno 10 giorni prima dello svolgimento delle prove. A tal proposito si ribadisce che l'unica fonte ufficiale alla quale i candidati dovranno fare riferimento per la preparazione alle prove (comprese le successive fasi selettive) resta esclusivamente il suddetto sito Ripam.

Tutti gli aggiornamenti per i candidati sono quindi costantemente pubblicati sul sito Ripam. 

Il Ministro dei beni e delle attività  culturali e del turismo Dario Franceschini ha dichiarato: "Dopo nove anni il MiBACT torna finalmente a assumere. Dopo anni di tagli e sacrifici il il bilancio della cultura è aumentato del 36% e ora alle nuove risorse economiche si aggiungono quelle umane necessarie alla migliore tutela e valorizzazione del patrimonio”. 

Ultima modifica il Martedì, 05 Luglio 2016 12:00
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)