160x142 2.jpg

NAPOLI - Sono intervenuti i Carabinieri a bloccare una giovane turista inglese di 20 anni, dopo che aveva staccato le tessere di un mosaico all’interno degli Scavi di Pompei. I custodi del Parco archeologico si erano infatti accorti che la donna aveva asportato circa unadecina di pezzi dal pavimento mosaicato della Domus dell’Ancora. La notizia è stata diffusa dal quotidiano “Il Mattino”.  La donna, secondo quanto riportato, avrebbe scavalcato il cordolo posto a protezione della zona per poter staccare le tessere del mosaico. I custodi hanno immediatamente allertato i militare che sono quindi intervenuti, impedendo alla giovane turista di uscire dagli Scavi. La giovane è stata denunciata per per danneggiamento aggravato. Oggi stesso invece i restauratori del Parco Archeologico inizieranno i lavori per rimettere a posto le tessere asportate. 

Pubblicato in Flash News

Una piccola mostra a cura di Sandra Rossi e Annalisa Innocenti di 23 formelle realizzate per un concorso bandito nel 1953 con la tecnica del “mosaico fiorentino”, testimonianza di un’arte ''minore'' che ''minore'' non è mai stata 

Pubblicato in Mostre

Una delle più preziose e affascinanti opere del Museo è stata restaurata dall’Opificio delle Pietre Dure ed è nuovamente visibile al pubblico. L'opera sarà protagonista di un convegno che si terrà venerdì 23 novembre

Pubblicato in Restauri

NAPOLI - E’ accaduto nella mattinata del 21 marzo. Si è trattato in realtà di una rimozione accidentale e involontaria, come ha poi raccontato ai carabinieri, il turista americano protagonista dell’incidente. Per fare una foto il turista ha infatti spostato con il piede il terreno, che bagnato dalla pioggia, ha fatto si che si spostassero anche alcune tessere del mosaico della casa del Marinaio, negli Scavi archeologi di Pompei. 

Spiega la Soprintendenza: “L’episodio testimonia la fragilità del nostro patrimonio e al contempo la costante attività di tutela del sito che quotidianamente impegna vigilanza e forze dell’ordine. L’attività di tutela svolta dall’amministrazione, tuttavia, per essere efficace e puntuale non può non essere accompagnata da una presa di coscienza collettiva e da una forte sensibilizzazione di ciascun visitatore verso il patrimonio culturale comune”. 

Pubblicato in Flash News

Si tratta del pavimento della prima chiesa di Santa Reparata che vide la luce ai primi decenni del V secolo d.C. dove spicca la magnifica  figura di un pavone, simbolo cristiano della resurrezione

Pubblicato in Restauri

La manifestazione è l’occasione per la città di aprire i suoi luoghi più suggestivi ad artisti locali e provenienti da tutto il mondo, creando un interessante confronto tra l’antica arte del mosaico e i linguaggi più contemporanei

Pubblicato in Dal territorio

 L’immagine, scattata da  Gianpiero Taverniti, proviene dalla Casa del Drago dell'area archeologica di Monasterace-Kaulonia, in Calabria, che conserva tantissimi reperti di grande importanza storico-archeologica del territorio

Pubblicato in Attualità

Un reperto romano imperiale probabilmente parte di una villa affacciata sull’antico Lacus Timavi, rinvenuto nel novembre scorso in seguito ad alcuni lavori su una condotta fognaria

Pubblicato in Dal territorio

Uno scheletro inneggia ai piaceri della vita: il mosaico, antico di 2400 anni, apparteneva ad una famiglia di alto rango ed era destinato alla sala da pranzo di una ricca villa

Pubblicato in Attualità

L'opera ha attraversato tutto il paese in un tour simbolico: dieci pullman con le bandiere dei paesi delle vittime

Pubblicato in Attualità
Pagina 1 di 2


300x250 2.jpg

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio