160x142-banksy-palermo.gif

Venerdì, 23 Novembre 2018 13:22

Rai 5. Il desiderio nella storia dell’arte. Come è stato rappresentato?

Scritto da 

A svelarlo Ramon Gener nell’episodio della serie “This is art”, in onda venerdì 23 novembre alle 22.15 

Bosch, Il Giardino delle Delizie - 1480-1490 circa Bosch, Il Giardino delle Delizie - 1480-1490 circa

Fin dall'antichità il desiderio nell’arte è stato incarnato dalla dea Venere di cui oggi esistono numerosissime riproduzioni sia nella pittura che nella scultura. In epoche più recenti anche la “Maja vestita” e la “Maja desnuda” di Goya, due quadri pensati per essere sovrapposti uno sull'altro in modo che la “Maja nuda” si rivelasse solo attivando un meccanismo, hanno interpretato il desiderio. Nell’episodio, Ramon Gener visita anche il Castello di Nymphenburg a Monaco di Baviera, arredato in stile rococò, che ospita uno dei primi esemplari di mobile secretaire in cui i nobili conservavano le lettere segrete dei propri amanti. 

Impossibile non citare il romanzo “Le relazioni pericolose” di Choderlos de Laclos. Per indagare le caratteristiche del desiderio Ramon, inoltre, racconta il quadro “Il giardino delle delizie” di Bosch e, attraverso la nascita della Pop Art, indaga anche il desiderio verso i beni di consumo, citando Andy Warhol e la nascita della serigrafia con cui l'artista immortalò gli idoli della sua epoca, oggetti del desiderio popolare. Ramon infine passa agli idoli moderni, come Lady Gaga, intervistando alcuni ragazzi presenti ad un suo concerto a Barcellona. 

Ultima modifica il Venerdì, 23 Novembre 2018 13:30


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio