IMG_4882.JPG

Venerdì, 29 Giugno 2018 15:02

Gli acquedotti romani. A raccontarli Alberto Angela

Scritto da 

Sabato 30 giugno a “Passaggio a nord ovest”, su Rai1 alle 8.25, si andrà alla scoperta di alcune tra le opere più significative dell’ingegneria dell’antica Roma

Alberto Angela guiderà i telespettatori alla scoperta di alcune tra le opere più significative dell’ingegneria dell’antica Roma: gli acquedotti. In epoca imperiale, Roma era rifornita da ben 11 acquedotti, alcuni dei quali compivano un lungo percorso prima di raggiungere la Capitale dell’Impero, come l’Anio Novus, o l’acquedotto Claudio. Altri invece avevano le loro sorgenti nei pressi di Roma, come l’Appio. L’approvvigionamento idrico a Roma era talmente importante che il Curator aquarum era una delle più alte cariche dello Stato.

Ad Hampton Court, la maestosa residenza reale inglese, a pochi chilometri da Londra, si ripercorrerà la storia del Re che più di tutti ha legato il suo nome al palazzo, Enrico VIII, e degli ultimi sovrani che vi hanno abitato. Sorto come residenza del Cardinale Thomas Wosley, cancelliere del Re, all’inizio del 16esimo secolo, Hampton Court rimane  indissolubilmente legato all’Epoca della Dinastia Tudor.

Esistono luoghi al mondo in cui la realtà supera l’immaginazione, come a Sumatra, in Indonesia. In questa isola tanto distante dal mondo occidentale esiste la comunità matrilineare più grande del mondo, ove le donne sono la spina dorsale della società. 

Ultima modifica il Venerdì, 29 Giugno 2018 15:03



IMG_4884.JPG

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio