Stampa questa pagina
Lunedì, 01 Febbraio 2016 12:30

Sky Arte HD. Vida M. L'Ossessione artistica della censura

Scritto da 

Nel docu-film diretto da Michele Di Salle la storia di un’artista iraniana che vive a Bruxelles

ROMA - Martedì 2 febbraio in prima tv su Sky Arte Hd alle ore 20,30, sarà mandato in onda il documentario seriale di Michele Di Salle dal titolo I Am (cosecreativedalmondo). Censura e libertà sono gli argomenti del docufilm,  su questi due concetti antitetici ma inscindibili si sviluppa anche la storia artistica e umana di Vida M., artista di origine iraniana protagonista dell’ottavo episodio della serie. Quella di Vida M. è una delle tante storie originali di nomadismo artistico raccolte intorno al mondo dal regista Michele Di Salle, che in I AM racconta 13 artisti e collettivi, 13 storie di giovane arte contemporanea e underground in 10 docu-film da 25 minuti ciascuno, esplorando la creatività in tutti i suoi processi e nelle sue più svariate forme – performance, arte digitale, regia, musica, breakdance, fotografia, installazione, design – restituendola allo spettatore attraverso un racconto diretto e coinvolgente guidato dalla voce fuori campo dei suoi stessi protagonisti e da musiche originali  composte ad hoc per ciascun episodio.

 “Sono nata durante la guerra, sono stata concepita durante la guerra. È per questo che sono sempre in tensione…  perché sono stata concepita nella tensione. Come si può avere un animo calmo dopo tutto ciò, non è possibile”. Parole di Vida M., pittrice, disegnatrice e regista nata a Teheran negli anni ’80 e ora residente a Bruxelles. Una donna e un’artista divisa fra due mondi molto diversi, e la genesi dei suoi lavori infatti ne è la risultante, perché basati su concetti come doppia identità, immigrazione, censura, filtri, anelito verso la libertà. Una volta l’anno, Vida M. torna nella sua terra natia, dove gira di nascosto cortometraggi incentrati sul concetto di autocensura con l’obiettivo di cercare una via di uscita dagli stereotipi che il mondo occidentale attribuisce all’immagine della donna iraniana.

Il volto completo dell’artista non viene mai mostrato nel corso dell’episodio, così come non viene rivelato il suo cognome, su sua esplicita richiesta, al fine di non comprometterla quando ritorna a Teheran dalla sua famiglia.

 “I Am” è prodotto da Hullabaloop e Limited Music Trade S.r.l. con la coproduzione di Federico Di Giambattista, in collaborazione con Sky Arte HD e con il Patrocinio della Triennale di Milano Design Museum.

L’appuntamento con “I Am” è per ogni martedì alle ore 20.30 in prima tv assoluta su Sky Arte HD (canale 120 e 400 di Sky).

Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)