160x142-banksy-palermo.gif

Domenica, 13 Settembre 2020 17:41

“Agalma”, alla 77ma mostra internazionale del cinema di Venezia, un documentario sul Museo Archeologico di Napoli

Scritto da 

Il film fuga l’illusoria immobilità del grande edificio borbonico e, nella manutenzione costante intorno ai reperti, rende vivo il vibrare dei secoli nelle opere d’arte

VENEZIA - ll Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) vanta il più ricco e pregevole patrimonio di manufatti in Italia ed è considerato uno dei più importanti musei al mondo nel settore, se non il più importante per quanto riguarda l’epoca romana.  Agalma (termine che in greco  antico significa letteralmente immagine, usato per indicare la statua di una divinità e rilevarne la preziosità estetica e materiale) vita al Museo Archeologico Nazionale di Napoli, è un documentario di Doriana Monaco, selezionato alla 17esima edizione delle Giornate degli Autori in occasione della 77. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Frutto di tre anni di lavoro sulla quotidianità del MANN, al centro del racconto c'è il rapporto appassionato, dietro le quinte, di chi pianifica ogni giorno il vigore del museo creando quel legame, ineffabile ma evidente, tra i visitatori e le meraviglie dell'antichità greco-romana. Il film fuga l’illusoria immobilità del grande edificio borbonico e, nella manutenzione costante intorno ai reperti, rende vivo il vibrare dei secoli nelle opere d’arte.

Si parte dai restauratori, dall’attività dei loro laboratori, pian piano lo spettatore arriva a seguire lo spostamento della statua di Atlantide da un piano all’altro del museo, un lavoro attento, faticoso e delicato, nevralgico e sconosciuto ai più, ripagato a missione ultimata dall’occhio estatico del pubblico che, a seconda degli spazi, assapora percezioni diverse degli esemplari esposti. Si tocca con mano il cambiamento che avviene negli anni dentro un museo, legato al gusto degli addetti ai lavori e dei visitatori nel tempo. Dietro l’occhio attento della macchina da presa l’espressione delle sculture si mostra in tutta la sua profondità emotiva.

Doriana Monaco (Benevento, 1989) ha studiato Archeologia e Storia dell'Arte all'Università degli studi di Napoli Federico II. Nel 2014 ha partecipato al film Perez di Edoardo De Angelis come assistente alla regia. Nel 2015 ha diretto il suo primo cortometraggio Anatomia di un pensiero triste. Nel 2016 è entrata a far parte di FILMaP - Atelier del cinema del reale diretto da Leonardo Di Costanzo. All'interno di questo percorso ha realizzato Cronopios, documentario selezionato al Trieste Film Festival 2017 per il Premio Corso Salani. 

Foto Angelo Antolino

Notti Veneziane - L'isola degli Autori

Agalma

di Doriana Monaco

con le voci di Sonia Bergamasco e Fabrizio Gifni

Italia, 2020, 54', colore, DCP

Sceneggiatura: Doriana Monaco

Prodotto da Antonella di Nocera e Lorenzo Cioffi

Ultima modifica il Lunedì, 14 Settembre 2020 09:20


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio