La società ha rifiutato di fornire i mattoncini all'artista col timore potessero essere usati per "fini politici"