La provocatoria idea dell'artista romano Hypnos, Gilberto Di Benedetto, che critica il via vai frenetico nei musei