Alla Galleria Giovanni Bonelli una mostra dedicata al maestro svizzero e ai suoi “oggetti etnosincretici”