La mostra che propone una riflessione sul rapporto tra arte e sacro ha oltrepassato le 75.000 presenze