Saranno esposte al pubblico per tre mesi in una mostra co-curata da Germano Celant