Pietro Folena: «Nel mondo l'italiano è la lingua universale della cultura e qualità»