Una studiosa italiana ha analizzato la copia manoscritta, datando per la prima volta la sua stesura a 1400 anni fa