WEB-160x142.gif

Lunedì, 25 Marzo 2019 10:06

Braque a Palazzo della Ragione di Mantova. Foto

Scritto da 

Curata da Michele Dantini, docente di storia contemporanea all'università per stranieri di Perugia, fino al 14 luglio 2019, in esposizione 150 opere risalenti prevalentemente al periodo tra le due guerre e al secondo dopoguerra

Foto © Enzo Romano Foto © Enzo Romano

MANTOVA - Dopo la mostra dedicata a Chagall, Palazzo della Ragione di Mantova ospita fino al 14 luglio la mostra Braque vis-à-vis, che come spiegato dal sindaco Mattia Palazzi è una mostra “pensata esattamente per questa sede”. 

 Il progetto espositivo presenta circa 150 opere risalenti prevalentemente al periodo tra le due guerre e al secondo dopoguerra, ed  è dedicata in particolare al rapporto tra arti figurative, letteratura, musica e poesia e all’interesse che nell'arte di Braque assumono le arti applicate. La mostra indaga anche l’influenza, spesso trascurata, che Braque ha esercitato sull’arte francese degli anni Sessanta e Settanta.

Il percorso è arricchito da gouaches di proprietà del Musée des Beaux-Arts di Belfort, da un arazzo in lana e cotone della Cité internationale de la tapisserie di Aubusson e da alcuni olii provenienti da istituzioni europee, tra cui la Fondation Marguerite et Aimé Maeght di Saint-Paul-de-Vence e il Museo del Novecento di Milano. Sono presentati inoltre, confronti tra opere di Braque e opere di Matisse, Picasso, Derain, Léger e Delaunay-Terk.

Il curatore, Michele Dantini, ha inoltre invitato l’artista  Flavio Favelli, apprezzato per assemblaggi e reinvenzioni d’ambiente, a realizzare una messa in scena o re-enactement immaginativo e interpretato della la misteriosa Scultura in carta, installata da Braque nel suo studio nel febbraio del 1914, fotografata al tempo e poi andata distrutta. Dantini ha chiesto all’artista di restituirle esistenza, proponendo un “falso” impossibile. È infatti interessante osservare che la fotografia, sola documentazione disponibile, sia fatalmente lacunosa. È in bianco e nero e non informa dunque sul colore dell’installazione (né se davvero c’era colore). Nè chiarisce alcuni dettagli relativi al tipo di materiali impiegati o alle tecniche di incastro.

La mostra è accompagnata da un catalogo Electa, con saggi firmati da Michele Dantini e Markus Müller, che permette di  ricostruire le relazioni tra Braque e gli artisti,  da una parte della sua generazione, dall’altra della generazione più giovane, incluso Duchamp. 

Foto © Enzo Romano

Vademecum

Braque vis-à-vis. Picasso, Matisse e Duchamp
Mantova, Palazzo della Ragione, Piazza delle Erbe
22 marzo-14 luglio 2019
Orari
dal martedì alla domenica, h 9.30-19.30 (chiusura della biglietteria h 18.30) chiuso il lunedì
Biglietti intero 12 euro ridotto 10 euro
Informazioni e prenotazioni
t +39 0376 1720072
Sito mostra
www.braquemantova.it

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 25 Marzo 2019 12:50


WEB-250x300.gif

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio