160x142-02.jpg

Lunedì, 25 Settembre 2017 15:18

Al Mudec di Milano arrivano gli Asmat, i cacciatori di teste della Nuova Guinea. Foto

Scritto da 

Riti, vita e arte di questa popolazione sono al centro della mostra che sarà ospitata al Museo delle culture dal 27 settembre 2017 all’8 luglio 2018 è presso lo Spazio Focus

MILANO - Dopo aver festeggiato il raggiungimento di  un milione di visitatori in soli due anni dall’apertura, il Mudec di Milano prosegue la sua interessante programmazione con una  particolare mostra, la prima in un museo pubblico italiano interamente dedicata ad uno dei popoli più affascinanti della Nuova Guinea, gli Asmat.

“Eravamo cacciatori di teste. Riti, vita e arte delle popolazioni Asmat”, questo il titolo della mostra che apre al pubblico il 27 settembre e racconta i profondi mutamenti sociali e culturali avvenuti in seno alla ricchissima tradizione rituale e artistica delle popolazioni Asmat nel corso del XX secolo. 

Si tratta di una esposizione nata dalla forte volontà di valorizzare una parte della collezione permanente solitamente conservata nei depositi del Mudec.

Il percorso espositivo presenta una selezione di circa 150 opere, suddivise in quattro sezioni, provenienti dalla Nuova Guinea e appartenenti alla collezione Fardella-Azzaroli, concessa in comodato al museo, e alla Collezione Leigheb-Fiore, acquisita nel 2015 dal Comune, poco prima dell’apertura del Mudec per incrementarne il patrimonio e colmare la dolorosa lacuna creatasi più di settanta anni fa a causa dei bombardamenti che colpirono il Castello Sforzesco, allora sede delle Collezioni Etnografiche. 

Sculture, armi, strumenti musicali, oggetti d’uso e rituali, permetteranno al visitatore di approfondire non solo gli aspetti legati alla vita quotidiana di queste popolazioni, ma anche i complessi rituali e le tradizioni che legano indissolubilmente la pratica scultorea alla dimensione spirituale più profonda del popolo Asmat. L’esposizione si completa con un documentario e numerose fotografie che permetteranno ai visitatori di immergersi nella cultura di una delle popolazioni più affascinanti della Nuova Guinea.

Gli Asmat, che vivono nell’area situata sulla costa sud-occidentale della Nuova Guinea, politicamente appartenente all’Indonesia, ma stilisticamente e culturalmente legata al mondo oceanico, sono conosciuti dalla metà del secolo scorso e hanno attirato l’attenzione non solo di studiosi, antropologi ed etnografi, ma anche di collezionisti d’arte e artisti. Tuttora esercitano un gran fascino, basti pensare che Sebastião Salgado ha scelto di realizzare alcuni scatti del suo recente progetto Genesi, proprio tra le popolazioni Asmat, quali testimoni viventi di un perfetto equilibrio tra uomo e natura. 

La mostra, che resterà aperta fino all’8 luglio 2018,  ha visto la collaborazione tra il personale scientifico del museo e alcuni esperti di arte Asmat e della Melanesia, tra i quali il Dottor Paolo Campione, Direttore del Museo delle Culture di Lugano.

Vademecum

MILANO, MUDEC – Museo delle Culture di Milano 
via Tortona 56
Info. +39 0254917
 SITO UFFICIALE: http://www.mudec.it/

Ultima modifica il Lunedì, 25 Settembre 2017 15:32

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio