555400000.jpg

Domenica, 19 Marzo 2017 10:48

"LOVE", dopo Roma, è la volta di Milano

Scritto da 

Arriva al Museo della Permanente la mostra che a Roma ha riscosso un grande successo di pubblico incantato dalle opere Warhol, Tracey Emin, Marc Quinn e Tom Wesselmann

ROMA - Sono trentanove le opere che raccontano l’amore visto da Danilo Eccher: Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, FrancescoClemente, Joana Vasconcelos e molti altri sono gli artisti chiamati a raccolta per raccontarci l’amore dal loro punto di vista, tracciando un percorso artistico fortemente emotivo. Dopo il Chiostro del Bramante a  Roma, arriva a Milano LOVE, nelle sale espositive del Museo della Permanente.

Dal 17 marzo la mostra, patrocinata dal Comune di Milano e promossa dal Museo della Permanente, nata da un progetto di DART - Chiostro del Bramante, curata da Danilo Eccher e prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia, (catalogo Skira), porta in esposizione tra le opere iconiche, Love di Robert Indiana - un quadrato di lettere che dagli Anni ‘60 risiede nell’immaginario collettivo di tutti; Smoker #3 (3-D) di Tom Wesselmann, l’intramontabile One Multicoloured Marilyn (Reversal Series) di Andy Warhol e il pulsante Coração IndependenteVermelho #3 (PA) di Joana Vasconcelos.

In più, per i visitatori milanesi, un’opera nell’opera: saranno infatti invitati a lasciare la propria testimonianza all’interno del percorso espositivo, creando un’opera d’arte nuova, che crescerà giorno dopo giorno insieme alla mostra.

Ultima modifica il Domenica, 19 Marzo 2017 11:16

Flash News

Attualità*