160x142 2.jpg

Venerdì, 22 Gennaio 2016 12:22

Complesso del Vittoriano. "Open a door to Israel"

Scritto da 

Nove porte colorate interattive per “entrare” in Israele e scoprirne la cultura, la bellezza, la complessità

ROMA - Questa è Open a door to Israel- Discover/Experience/Connect, la mostra concepita come una grande installazione multimediale, che consente allo spettatore di vivere esperienze originali e “immersive”. Si suona un campanello e si entra attraverso una delle nove porte nella vita di Israele. Si può partecipare a una cena di Shabbat o a una festa di compleanno, si può giocare sulla spiaggia di Tel Aviv a racchettoni o seguire una lezione scolastica.

Nella seconda parte del percorso si potrà assistere alla proiezione di un filmato che, con l’ausilio di uno speciale robot, racconta la storia dello Stato di Israele. Insomma una mostra che permette di immergersi, attraverso la tecnologia, nella vita multiforme di un paese che, nella sua complessità, è vivo e stimolante culturalmente.

Questa è solo una tappa dell’esposizione che resterà a Roma fino all’11 febbraio. La Capitale è stata scelta per prima, come ha sottolineato l’ambasciatore israeliano Naor Gilon, per le “ottime relazioni che intercorrono con l’Italia”. Il tour toccherà successivamente la Francia, gli Stati Uniti, la Cina, la Polonia, la Russia, il Giappone, l’Argentina e il Brasile.

Ultima modifica il Venerdì, 22 Gennaio 2016 15:25


300x250 2.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio