160x142-banksy-palermo.gif

Mercoledì, 21 Ottobre 2020 14:51

Raffaello. L’Accademia di San Luca e il mito dell’Urbinate. Immagini

Scritto da 

Una mostra che intende illustrare, attraverso 55 opere, sia appartenenti alla collezione che provenienti da importanti prestiti, il ruolo svolto dall’Accademia stessa nella costruzione, nella custodia e nella diffusione del mito dell’Urbinate tra Cinquecento e Novecento

ROMA - Nell’ambito delle celebrazioni dei 500 anni della morte di Raffaello Sanzio, inaugura il 22 ottobre 2020, all’Accademia di San Luca, la mostra Raffaello. L’Accademia di San Luca e il mito dell’Urbinate, a cura di Francesco Moschini, Valeria Rotili e Stefania Ventra

Cinquantacinque opere in mostra, alcune appartenenti alla collezione dell’Accademia, altre in prestito da prestigiose istituzioni, danno conto del ruolo svolto dall’Accademia  nella costruzione, nella custodia e nella diffusione del mito di Raffaello, tra Cinquecento e Novecento.

L’esposizione è suddivisa in cinque sezioni. La prima, Il San Luca “Di Raffaello” Icona Accademica, ruota attorno alla pala raffigurante San Luca che dipinge la Vergine, tradizionalmente attribuita a Raffaello e assunta come immagine-simbolo dell’Accademia Nazionale di San Luca, a partire dagli anni Ottanta del Cinquecento. Accanto all’opera dell’Accademia viene esposta una sua fedele copia eseguita da Antiveduto Gramatica nel 1623, attualmente conservata sull’altare principale della chiesa dei Santi Luca e Martina. 

La seconda sezione, Il Putto reggifestone e la sua fortuna, ripercorre la fortuna del Putto reggifestone attribuito a Raffaello, giunto in Accademia attraverso il lascito testamentario del pittore Jean-Baptiste Wicar nel 1834 e immediatamente esposto nella galleria accademica, dove fu copiato da una schiera di pittori dilettanti e professionisti.  Il caso più illustre è  senz’altro la copia eseguita da Gustave Moreau nel 1858, che viene esposta in mostra accanto all’originale, grazie al prestito del Musée Gustave Moreau di Parigi. 

La terza sezione, Raffaello nella cultura e nella didattica accademica, costituisce un focus sul ruolo dell’opera di Raffaello nella cultura e nella didattica. In mostra i disegni realizzati dai giovani artisti in occasione dei concorsi accademici. Tra questi ci sono le splendide incisioni dalle Stanze Vaticane di Giovanni Volpato, o l’album inciso da Giovanni Folo su disegno di Vincenzo Camuccini, dedicato all’ultima opera del grande maestro, la Trasfigurazione.

Raffaello nella galleria accademica  è la quarta sezione che raccoglie un piccolo nucleo di fotografie attraverso il quale sarà possibile restituire la centralità delle due opere raffaellesche possedute dall’Accademia – il San Luca e il Putto – negli allestimenti storici della collezione. 

Infine, chiude la mostra la sezione Raffaello nell’opera dei maestri dell’Accademia,  una galleria di opere dei grandi maestri dell’Accademia che illustra le varie declinazioni attraverso cui l’esempio del grande pittore di Urbino fu osservato, assimilato e rielaborato, segnando in modo pregnante la storia dell’arte a Roma per un lungo periodo. 

Vademecum

Raffaello. L’Accademia di San Luca e il mito dell’Urbinate
Curatori: Francesco Moschini, Valeria Rotili e Stefania Ventra
Comitato scientifico: Liliana Barroero, Marisa Dalai Emiliani, Michela di Macco, Sybille Ebert-Schifferer, Vincenzo Farinella, Silvia Ginzburg, Arnold Nesselrath, Serenella Rolfi Ožvald e Alessandro Zuccari
Allestimento: Francesco Cellini
Sede: Accademia Nazionale di San Luca, Palazzo Carpegna, piazza dell’Accademia di San Luca 77 – Roma
Inaugurazione: mercoledì 21 ottobre 2020, ore 15.00 – 21.00. Nel rispetto delle norme di sicurezza, l’accesso durante l’inaugurazione sarà in gruppi (max 15 persone) e si svolgerà, ogni 45 minuti, esclusivamente su prenotazione via mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (precisare nell’oggetto “Inaugurazione mostra”)
Apertura al pubblico: 22 ottobre 2020 – 30 gennaio 2021
Ingresso gratuito
Per garantire la sicurezza dei visitatori, l’accesso alla mostra è consentito solo a persone munite di mascherina e previo controllo della temperatura corporea.
La prenotazione è obbligatoria, con turni di ingresso di max 10 persone, inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Possibilità di last minute in loco, previa verifica della disponibilità della capienza nel rispetto del distanziamento fisico.
Orari: aperta dal martedì al sabato:
- il martedì e il giovedì: turni alle ore 10.00, 12.00, 15.00, 17.00
- il mercoledì e il venerdì: turni alle ore 14.30, 16.00, 17.30
- il sabato: turni 10.00 – 12.00
Chiuso la domenica e il lunedì (ad eccezione delle visite con i curatori, secondo calendario)
Visite con i curatori. sabato 24 ottobre 2020: ore 11.00 |lunedì 26 ottobre 2020: ore 11.00 | lunedì 9 novembre 2020: ore 15.00 | lunedì 23 novembre 2020: ore 11.00 | lunedì 7 dicembre 2020: ore 15.00 | lunedì 21 dicembre 2020: ore 11.00 | lunedì 4 gennaio 2021: ore 15.00 | lunedì 18 gennaio 2021: ore 11.00
Ingressi contingentati, max 10 persone con prenotazione obbligatoria via mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Possibilità di last minute in loco, previa verifica del rispetto del distanziamento.

Informazioni: www.accademiasanluca.it; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; tel. 06 679 0324

 

Ultima modifica il Mercoledì, 21 Ottobre 2020 15:15


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio