BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Venerdì, 17 Gennaio 2020 11:18

Da Tiziano a Boldini, le donne sono protagoniste a Palazzo Martinengo di Brescia. Immagini

Scritto da 

Dal 18 gennaio al 7 giugno 2020, la storica residenza nel cuore della città, ospita la mostra “DONNE NELL’ARTE. Da Tiziano a Boldini”, che documenta quanto l’universo femminile abbia giocato un ruolo determinante nella storia dell’arte italiana lungo un periodo di quattro secoli 

 Gaetano Bellei, Colpo di vento. Collezione privata - particolare  Gaetano Bellei, Colpo di vento. Collezione privata - particolare

BRESCIA - Dame eleganti, madri affettuose, eroine mitologiche, seducenti modelle e instancabili popolane sono le protagoniste della mostra che, a partire dal 18 gennaio,  viene ospitata per quattro mesi nelle sale di Palazzo Martinengo a Brescia. 

Curata da Davide Dotti, l’esposizione documenta l’importanza dell’universo femminile nella storia dell’arte italiana, dagli albori del Rinascimento al Barocco, fino alla Belle Époque.

Il percorso espositivo è  suddiviso in otto sezioni tematiche:  Sante ed eroine bibliche; Mitologia in rosa; Ritratti di donne; Natura morta al femminile; Maternità; Lavoro; Vita quotidiana; Nudo e sensualità.  90 i capolavori esposti di artisti quali Tiziano, Guercino, Pitocchetto, Appiani, Hayez, De Nittis, Zandomeneghi e Boldini che, con le loro opere, hanno saputo rappresentare la personalità, la raffinatezza, il carattere, la sensualità e le più sottili sfumature dell'emisfero femminile, con un occhio attento anche alla moda, acconciature e agli accessori tipici di ogni epoca e contesto geografico. 

Un tema affascinante e coinvolgente quello scelto da Dotti che spiega: “Per il visitatore sarà l'occasione di compiere un emozionante viaggio ricco di sorprese, impreziosito da dipinti inediti scoperti di recente in prestigiose collezioni private, opere mai esposte prima d'ora, e incontri ravvicinati con celebri donne del passato, tra cui la bresciana Francesca (Fanny) Lechi, ritratta nel 1803 dal grande Andrea Appiani in una straordinaria tela che dopo oltre venticinque anni dall'ultima apparizione tornerà visibile al pubblico”.

Spicca tra i capolavori presentati  la Maddalena penitente, un olio su tela di Tiziano, firmato per esteso, proveniente da una collezione privata tedesca, esposto per la prima volta in Italia. 

Peter Humfrey, una delle massime autorità a livello internazionale di Tiziano e autore del catalogo ragionato delle opere del maestro cadorino, a proposito dell’opera scrive: “si tratta di una variante di alta qualità di una delle composizioni più avidamente ricercate di Tiziano. Le altre redazioni autografe sono state dipinte non solo per i suoi più importanti committenti – come il re Filippo II di Spagna – ma anche per altri illustri personaggi del suo tempo, quali Antoine Perrenot de Granvelle – consigliere dell'imperatore Carlo V d'Asburgo nonché viceré del regno di Napoli – e il potente cardinale Alessandro Farnese. Le vigorose pennellate frante e il denso impasto cromatico, suggeriscono una datazione al 1558-1563 circa, in prossimità della realizzazione della versione della Maddalena penitente dipinta per Filippo II nel 1561.

Come sottolinea  Roberta Bellino, Presidente dell’Associazione Amici di Palazzo Martinengo, che ha organizzato la mostra, il tema trattato è di grande suggestione e con un'importante ricaduta sulla contemporaneità. “In collaborazione con la Fondazione Marcegaglia Onlus, infatti, - spiega - si approfondiranno alcuni argomenti di grande attualità sociale quali la differenza di genere, le donne e il lavoro, la maternità, i femminicidi e le nuove povertà”.  “La partecipazione come partner alla mostra Donne nell’Arte – dichiara Carolina Toso MarcegagliaPresidente di Fondazione Marcegaglia Onlus – ci è sembrata da subito un’occasione speciale per sensibilizzare, attraverso lo straordinario strumento dell’arte, su alcuni temi che come Fondazione ci stanno molto a cuore: le disparità sociali, il lavoro femminile, la violenza di genere. Grazie ad alcune testimonianze di donne di varie latitudini del mondo, abbiamo scelto di far riflettere, soprattutto le nuove generazioni, sulle difficoltà che le donne incontrano quotidianamente e su quanto sia fondamentale e urgente valorizzare il loro ruolo nella società di oggi”.

La Fondazione Marcegaglia Onlus, la cui missione è sostenere le donne, motore della crescita e dello sviluppo dell'intera comunità, attraverso progetti di solidarietà e cooperazione, offrirà alle scuole 350 percorsi tematici di visita alla mostra, con l'obiettivo di avvicinare sempre più i giovani al fantastico mondo dell'arte e, al contempo, sensibilizzarli rispetto a tematiche di grandissima importanza sociale legate all'emisfero femminile.

La mostra è accompagnata da un catalogo pubblicato da Silvana Editoriale.

Vademecum

DONNE NELL’ARTE. Da Tiziano a Boldini
Brescia, Palazzo Martinengo (via dei Musei 30)
18 gennaio - 7 giugno 2020
Orari:
mercoledì, giovedì e venerdì, dalle 9:00 alle 17:30
sabato, domenica e festivi, dalle 10:00 alle 20:00
lunedì e martedì chiuso
La biglietteria chiude un’ora prima 
Aperture straordinarie:
Domenica 12 aprile (Pasqua), lunedì 13 aprile (Pasquetta), 1° maggio, 2 giugno

Biglietti (audioguida compresa): 
intero, €12,00
ridotto, €10,00 (gruppi superiori alle 15 unità, minori di 18 e maggiori di 65 anni, possessori del ticket di ingresso del Museo di Santa Giulia, studenti universitari con tesserino, soci Touring Club con tessera, soci FAI con tessera, insegnanti, possessori di carta di credito e bancomat Banco BPM)
ridotto scuole, €6,00
gratuito, minori di 6 anni, disabili con un accompagnatore, giornalisti con tesserino, guide turistiche, due insegnanti per scolaresca, un accompagnatore per gruppo di adulti
Informazioni: tel. 320.0130694; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Visite guidate gruppi: 
€80,00 per gruppi di adulti; €40,00 per le scuole
La prenotazione è obbligatoria per tutte le tipologie di visita guidata 
prenotazioni scuole: tel. 327.3339846 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
prenotazioni gruppi: tel. 380.4650533 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.donnenellarte.it

Ultima modifica il Venerdì, 17 Gennaio 2020 11:19


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio