160x142 2.jpg

Venerdì, 14 Dicembre 2018 16:34

Bologna. Cina 1978, appunti di viaggio di Paolo Gotti. Immagini

Scritto da 

Una serie di scatti in bianco e nero del fotografo bolognese documentano alcuni tra gli aspetti più singolari della società cinese di quaranta anni fa, così diversa dalla Cina contemporanea

BOLOGNA - La Temporary Gallery di Bologna ospita, dal 15 dicembre 2018 al 31 gennaio 2019,  la mostra fotografica di Paolo Gotti dal titolo Cina 1978. Appunti di viaggio.

L’esposizione riunisce una serie di scatti del fotografo realizzati nel luglio del 1978, durante un viaggio d’inchiesta organizzato dall’Istituto politico culturale Edizioni Oriente di Milano per osservare da vicino la società cinese, sotto diversi punti di vista, dall’educazione alla sanità, dalla giustizia all’industria. Il reportage venne pubblicato nella rivista quadrimestrale Vento dell’Est, attiva dal 1965 al 1979.

Della delegazione facevano parte personalità del calibro di Silvia Calamandrei, Lisa Foa, Franco Marrone, Paola Manacorda e Claudio Meldolesi. L’indagine si inseriva all’interno di una situazione politica segnata dai clamorosi avvenimenti seguiti all’arresto della “banda dei quattro” che rappresentò la fine più evidente di quel movimento politico noto come Rivoluzione Culturale, lanciata da Mao nel 1966 contro le strutture del Partito Comunista Cinese. Obiettivo del viaggio era quello di comprendere quanto stava avvenendo nel paese e le ragioni che avevano scatenato un'inversione di rotta. 

Gli scatti di Gotti documentano una Cina molto differente da quella che oggi conosciamo. Il fotografo ha infatti immortalato alcuni aspetti molto singolari della società cinese di quaranta anni fa: dai mezzi di trasporto spesso bizzarri e improvvisati alle insegne disegnate con i gessetti e ai grandi pannelli illustrati con fumetti promozionali, dalle ricamatrici tradizionali alle esercitazioni delle soldatesse armate di fucile, dalle scuole speciali per bambini ipovedenti fino alle fabbriche, come quelle dei locomotori, che avrebbero portato in futuro il paese a diventare la potenza economica che è oggi.

La mostra, con il patrocinio dell’Istituto Confucio dell’Università di Bologna, nasce dalla riscoperta dell’archivio relativo a quel viaggio, che recentemente ha riconosciuto a Paolo Gotti l’assegnazione del Premio UVA promosso dall’Università di Verona.

Per l'occasione sarà presentato il calendario 2019 Cina 1978. C'era una volta con fotografie a colori di quel viaggio.

Vademecum

CINA 1978. Appunti di viaggio
Temporary Gallery | via Santo Stefano 91/a, Bologna
Opening: sabato 15 dicembre ore 19.00
Periodo mostra: 16 dicembre 2018 – 31 gennaio 2019
Orari: martedì-domenica, 10.30-12.30 | 17.00-19.30

Ultima modifica il Venerdì, 14 Dicembre 2018 16:39


300x250 2.jpg

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio