Stampa questa pagina
Giovedì, 21 Giugno 2018 12:25

Doisneau arriva al Palazzo delle Paure di Lecco

Scritto da 

Dal 23 giugno al 30 settembre 2018,  nella rassegna “Pescatore d’immagini” circa 70 scatti raccontano la vicenda di uno dei più importanti e amati fotografi del Novecento

Robert Doisneau, Les écoliers de la rue Damesme, 1956 @ Atelier Robert Doisneau Robert Doisneau, Les écoliers de la rue Damesme, 1956 @ Atelier Robert Doisneau

LECCO - Ci sono i ritratti dei parigini, delle  donne, gli uomini, i bambini, gli innamorati, gli animali e il loro modo di vivere questa città senza tempo, nella rassegna ospitata al Palazzo delle Paure di Lecco e curata dall’Atelier Robert Doisneau - Francine Deroudille ed Annette Doisneau. 

Quella che Robert Doisneau ha tramandato ai posteri è infatti l’immagine della Parigi più vera, ormai scomparsa e fissata solo nell’immaginario collettivo; è quella dei bistrot, dei clochard, delle antiche professioni; quella dei mercati di Les Halles, dei caffè esistenzialisti di Saint Germain des Prés, punto d’incontro per intellettuali, artisti, musicisti, attori, poeti, come Jacques Prévert col quale condivise, fino alla sua morte, un’amicizia fraterna e qui presente con uno scatto - Prévert au guéridon - che lo ritrae seduto al tavolino di un bar con il suo fedele cane e l’ancor più fedele sigaretta. 

Come disse lo stesso Doisneau, “Le meraviglie della vita quotidiana sono così eccitanti; nessun regista può ricreare l’inaspettato che si trova nelle strade”.

È dunque una Parigi umanista e generosa quella che Doisneau ci restituisce, ma allo stesso tempo sublime, che si rivela nella nudità del quotidiano; nessuno meglio di lui si avvicina e fissa nell’istante della fotografia gli uomini nella loro verità quotidiana, qualche volta reinventata. 

Tra i 70 scatti in esposizione a Lecco anche il celebre “Bacio dell’Hotel de Ville” del 1950, che ritrae una coppia di ragazzi che si bacia davanti al municipio di Parigi mentre, attorno a loro, la gente cammina veloce e distratta. L’opera, per lungo tempo identificata come un simbolo della capacità della fotografia di fermare l’attimo, non è stata scattata per caso: Doisneau, infatti, stava realizzando un servizio fotografico per la rivista americana “Life”, e chiese ai due giovani di posare per lui.

L’esposizione, prima del programma triennale (2018-2020), messo a punto dal Comune di Lecco in collaborazione con ViDi - Visit Different, è accompagnata da un catalogo edito da Skira. 

Vademecum

ROBERT DOISNEAU. Pescatore d’immagini
Lecco, Palazzo delle Paure (piazza XX Settembre)
23 giugno - 30 settembre 2018
Ingresso:
Intero, € 9,00
Ridotto, € 7,00
L’ingresso ridotto è previsto per ragazzi dai 6 ai 18 anni over 65 anni studenti universitari muniti di tessera gruppi precostituiti di adulti oltre le 15 persone, Soci FAI e TCI con tessere in corso di validità.
Ridotto speciale, € 5,00
L’ingresso ridotto speciale è previsto per disabile e un accompagnatore, giornalisti con tessera in corso di validità, bambini sotto i 6 anni soci ICOM muniti di tessera in corso di validità

Ultima modifica il Giovedì, 21 Giugno 2018 12:29
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)