IMG_4882.JPG

Martedì, 12 Giugno 2018 13:01

Gli scatti “americani” di Henri Cartier-Bresson al Lu.C.C.A. - Lucca Center of Contemporary Art

Scritto da 

In esposizione 101 immagini in bianco e nero, realizzate negli Stati Uniti a partire dalla metà degli anni Trenta fino alla fine degli anni Sessanta da uno dei padri della street fotography e del fotoreportage, cofondatore dell’agenzia internazionale Magnum

Henri Cartier-Bresson Los Angeles. Pershing S quare© Henri Cartier BressonMagnum Photos Henri Cartier-Bresson Los Angeles. Pershing S quare© Henri Cartier BressonMagnum Photos

LUCCA - Non è il paesaggio americano il protagonista di questa esposizione a cura di Maurizio Vanni, ospitata, dal 16 giugno all’11 novembre 2018, al Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art dal  titolo “Henri Cartier-Bresson. In America”, ma la presenza umana, il valore delle persone e dei loro gesti. Neppure l’America coreografica, ma quella più vera, reale ed essenziale. 

Lo spiega bene Arthur Miller, quando scrive: “C’era un sacco di sfarzo in America negli anni Sessanta e Settanta, sì e negli anni Quaranta, l’era delle immagini, ma chiaramente Cartier-Bresson cercava di metterselo alle spalle per arrivare alla sostanza della società americana. E dal momento che la sua è fondamentalmente una visione tragica, ha reagito con maggiore sensibilità a ciò che in America ha visto come correlato al suo decadimento, al suo dolore”.

101 scatti in bianco nero raccontano dunque “questa” America. Come sempre il grande fotografo parigino, fondatore insieme a Robert Capa, George Rodger, David ‘Chim’ Seymour e William Vandivert della Magnum Photos, riesce a cogliere il momento giusto, quello decisivo per realizzare una fotografia unica, iconica e immortale. 

D’altra parte per Cartier Bresson fotografare è mettere sulla stessa linea di mira la mente, lo sguardo e il cuore”. Sono proprio questi elementi, come l’istintività percettiva, l'abilità nel cogliere l’immediatezza, il “qui e ora”, senza mai ricorrere a espedienti tecnici, a rivisitazioni e ripensamenti a posteriori, a decretare la sua grandezza e la sua unicità come interprete. Grazie dunque a queste straordinarie capacità  Cartier Bresson è riuscito a restituire la realtà e il ritmo "vero" della vita americana di allora. 

La mostra, organizzata in collaborazione con Magnum Photos e Fondation Henri Cartier-Bresson con il supporto di MVIVA, ha ottenuto il patrocinio di Regione Toscana, Comune di Lucca, Opera delle Mura, Camera di Commercio di Lucca, Confindustria Lucca, Confcommercio Province di Lucca e Massa Carrara, Confesercenti Toscana Nord, Confartigianato Imprese Lucca con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Gesam Gas+Luce.

Vademecum

Lu.C.C.A. - Lucca Center of Contemporary Art, Lucca
“Henri Cartier-Bresson. In America”
a cura di Maurizio Vanni
16 giugno – 11 novembre 2018
Organizzazione: Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art
In collaborazione con: Magnum Photos e Fondation Henri Cartier-Bresson
Con il supporto di: MVIVA
Con il patrocinio di: Regione Toscana, Comune di Lucca, Opera delle Mura, Camera di Commercio di Lucca, Confindustria Lucca, Confcommercio Province di Lucca e Massa Carrara, Confesercenti Toscana Nord, Confartigianato Imprese Lucca
Con il sostegno di: Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Gesam Gas+Luce 
Per info:
Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art
Via della Fratta, 36 – 55100 Lucca tel. +39 0583 492180
www.luccamuseum.com Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario mostra:
Da martedì a domenica ore 10-19
Chiuso il lunedì
Biglietti: intero 9 euro / ridotto 7 euro
Inaugurazione: 15 giugno ore 17.30

 

Ultima modifica il Sabato, 16 Giugno 2018 12:30



IMG_4884.JPG

Flash News

Attualità*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio