160x142-banksy-palermo.gif

Martedì, 30 Ottobre 2018 15:55

Roma. Allo Spazio Q’4rt l’antologica dell’artista argentino Abel Zeltman

Scritto da 

Dal 10 novembre 2018 al 1 marzo 2019, una mostra ospitata nello spazio espositivo dell’Hotel Oxford di Via Veneto, per un evento che coniuga arte e stile italiano dell'ospitalità 

Abel Zeltman Ballando ballando VIIII acrilico asfalto su tela 2009 Abel Zeltman Ballando ballando VIIII acrilico asfalto su tela 2009

ROMA -  Abel Zeltman, pittore e incisore argentino, attivo a Pesaro, presenta nello Spazio Q’4rt di Massimo e Gloria Quarta all'interno dell’Hotel Oxford, la mostra Todavìa Cantamos, a cura di Camilla Falcioni. 

L’esposizione si compone diun nucleo di opere che appartengono a vari cicli della vita di Zeltman e che propongono numerosi temi cari all’artista: il calcio, il tango, il circo. 

Si tratta di creazioni realizzate con diverse tecniche, dall’acrilico al carboncino e con materiali tratti anche dal quotidiano, come l’asfalto, la carta, i ritagli di giornale applicati sulla tavola, la tela o anche su post-it, nel caso di piccole storie. 

La cifra stilistica di Zeltman è ben riconoscibile, molto personale ed originale. L’artista riesce a dar vita ad immagini che, pur mostrando un'evidente aderenza alla realtà, vengono in un certo senso trasfigurate. I personaggi appaiono appena abbozzati e in continuo movimento, i volti sono poco rassicuranti e spesso stremati dai salti mortali della vita, esaltati ancor più da colori intensi e in contrasto tra loro. Eppure la filosofia che sottende questa apparente malinconia è ben altra, è un inno al buono e al bello della vita.

Il titolo della mostra è nato durante un viaggio in treno, parlando di una canzone molto cara agli argentini, Todavìa Cantamos di Victor Heredia, dedicata ai "desaparecidos”. “lo scorrere del tempo, dei ‘paesaggi storici’ che sfrecciano fuori dal finestrino, - racconta l'artista -  suscitano malinconia e rammentano la nostra effimera esistenza, ma nella propria arte, nelle proprie passioni, si può ritrovare quel gusto per la vita e quella speranza che nonostante tutto ci mantiene vivi e propensi a continuare con grinta per una nuova rinascita."

Ammirando le opere di Zeltman allo Spazio Q’4rt è possibile anche degustare alcuni piatti della cucina regionale romana e italiana dell’Esecutive Chef Franco Moscardini. 

La mostra ha ricevuto il patrocinio dell'Ambasciata della Repubblica Argentina in Italia e della Casa Argentina - Oficina Cultural de la Embajada Argentina en Italia. 

Vademecum

Abel Zeltman Todavìa Cantamos
Hotel Oxford_Spazio Q’4rt, Quarta Hospitality
Roma, via Boncompagni 89
Inaugurazione venerdì 9 novembre 2018 h 18.30
10 novembre 2018 - 1 marzo 2019
Tutti i giorni orario continuato h 10-22, ingresso libero

Info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.hoteloxford.com;www.quartahospitalityinrome.com

Ultima modifica il Martedì, 30 Ottobre 2018 16:15


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio