160x142-banksy-palermo.gif

Lunedì, 17 Febbraio 2020 18:27

I lavori in vetro di Tony Gragg per Buildingbox

Scritto da 

Il progetto “Dalla sabbia, opere in vetro”, un ciclo espositivo di 12 appuntamenti con cadenza mensile, dedicato al vetro contemporaneo, a cura di BUILDING in collaborazione con Jean Blanchaert, vede protagonisti tre lavori dell’artista britannico

Tony Cragg  Tower, 2019 vetro di Murano 53 x 36 x 21cm   Vortex, 2016 vetro di Murano 57 x 35 x 30 cm   Untitled, 2018 vetro di Murano 40 x 30 x 16 cm - © ph. Francesco Allegretto Courtesy Berengo Studio, Venezia Tony Cragg Tower, 2019 vetro di Murano 53 x 36 x 21cm Vortex, 2016 vetro di Murano 57 x 35 x 30 cm Untitled, 2018 vetro di Murano 40 x 30 x 16 cm - © ph. Francesco Allegretto Courtesy Berengo Studio, Venezia

MILANO - Buildingbox presenta il quinto artista del progetto “Dalla sabbia, opere in vetro”, a cura di BUILDING in collaborazione con Jean BlanchaertSono  i lavori in vetro i protagonisti di questo ciclo espositivo di 12 appuntamenti con cadenza mensile. Opere  firmate da artisti contemporanei che hanno scelto di confrontarsi con le possibilità che offre questo materiale.

I lavori vengono esposti in uno spazio situato all’interno di una delle vetrine di BUILDING che affacciano su via Monte di Pietà, visibile 24 ore su 24, notte e giorno, senza dover entrare all’interno della palazzina, nonostante ne faccia effettivamente parte. In realtà non si tratta di una semplice vetrina, ma di uno spazio fisico delimitato da muri bianchi e vetro, una soluzione espositiva inedita che rappresenta un’interruzione dell’ordinario concetto dell’esporre, in cui contenuto e contenitore sono strettamente connessi, dando vita a un dialogo costante fra forma e contenuto.

L'artista protagonista di questo mese è Tony Cragg, scultore nato nel 1949 a Liverpool che vive e lavora a Wuppertal, in Germania. 

Dagli anni ottanta Tony Cragg comincia a sperimentare diversi materiali attraverso il linguaggio della scultura. Grazie alla sua conoscenza scientifica riesce a creare una relazione unica tra materia e forma, realizzando sculture, plasmando un unico materiale alla volta, come ceramica, bronzo, ferro e alla fine degli anni ottanta anche il vetro soffiato. 

I miei lavori  - spiega l’artista - sono oggetti assolutamente geometrici, ma allo stesso tempo hanno una forma abbastanza complicata da permetterti di coinvolgerli e avere una risposta emotiva”.

Cragg espone per Buildingbox le sue tre opere Tower (2019), Vortex (2016) e Untitled (2018), visibili fino al 16 marzo 2020. 

Ultima modifica il Lunedì, 17 Febbraio 2020 18:34


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio