160x142-banksySarzana.gif

Flash News

Per la prima volta il Tribunale Internazionale dell'Aja ha dato via ad un processo contro un militante islamico, Ahmad al-Faqi al-Mahdi, reo confesso di aver distrutto nove templi e la porta di una moschea a Timbuctù, durante la guerra che ha interessato il Mali nel 2012.

E' il primo processo in cui la distruzione di opere d'arte verrà giudicata come un crimine di guerra e potrebbe portare anche ad una pena esemplare, 30 anni di carcere, per Ahmad al-Faqi al-Mahdi, appartenente al gruppo islamico Ansar Dine, una milizia estremista collegata ai popoli nomadi Tuareg e ad al-Qaeda.

Timbuctù è Patrimonio Mondiale dell'Umanità dal 1988, e la maggior parte dei templi che è andata distrutta appartiene all'età dell'Oro della regione, che corrisponde circa al XIV secolo.

 

FIRENZE - Un pannello del basamento della statua della “tartaruga”, l'opera “Searching for utopia” posizionata in piazza della Signoria e che fa parte della mostra di Jan Fabre in corso a Firenze tra Palazzo Vecchio e Forte di Belvedere, è stato trovato leggermente rialzato e a rischio rottura. A notarlo è stata una pattuglia della polizia municipale. Per precauzione l'opera è stata transennata ed è stata subito avvisata la ditta che ha curato l'allestimento. Il pannello dovrebbe essere sostituito quanto prima.

MILANO - L’apertura dei musei e luoghi di cultura a Ferragosto si è rivelata per Milano e la Lombardia un successo di pubblico.  Sono infatti state oltre seimila le persone che hanno scelto i musei civici di Brescia, mille più dello scorso anno e mille persone che hanno visitato a Milano la Pinacoteca di Brera, che per la prima volta è rimasta aperta il 15 agosto (quest'anno dalle 14 alle 19). Dall'inizio del mese, inoltre, per i musei civici di Milano sono stati venduti 48.205 biglietti. Quasi la metà (18.581) hanno scelto il Castello Sforzesco, 7.778 visitatori il museo del Novecento, 6.313 l'acquario Civico, 4.578 il Museo delle Culture e 5.735 il museo di storia naturale.

Ovviamente rispetto ai risultati del 2015, anno di Expo, i musei civici di Milano hanno subito una flessione del 22,6%. Tuttavia c’è stato un netto aumento rispetto ai 39.678 del 2014 a dimostrazione, spiegano da Palazzo Marino, che Milano si "conferma città apprezzata anche per l'ampia offerta culturale".

MILANO - L'ex Presidente del Tribunale di Milano, Livia Pomodoro, è la nuova Presidente dell'Accademia di Belle Arti di Brera, in base al decreto di nomina firmato dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini. La nomina di Pomodoro decorre dal prossimo 18 novembre, e il mandato avrà una durata di tre anni.

FIRENZE - A partire da giovedì 1° settembre 2016 l’importo del biglietto d’ingresso ad alcuni istituti afferenti al Museo Nazionale del Bargello aumenterà.  Nel dettaglio, il costo del biglietto d’ingresso al Museo Nazionale del Bargello passerà da 4 a 8 euro (ridotto 4 euro), quello del Museo delle Cappelle Medicee da 6 a 8 euro (ridotto 4 euro) e quello del Museo della Casa Fiorentina antica-Palazzo Davanzati da 2 a 6 euro (ridotto 3 euro).

“L’aumento del prezzo dei biglietti – commenta Paola D’Agostino, Direttrice del Museo Nazionale del Bargello - è stato deciso dopo molti anni, adeguando le tariffe al costo medio del biglietto dei principali musei statali italiani e dei musei civici fiorentini”.  

PERUGIA - Il nucleo  tutela patrimonio culturale di Perugia ha sequestrato nove opere contraffatte attribuite ad Alberto Burri. La Fondazione di Palazzo Albizzini  le ha infatti giudicate come abilmente contraffatte e falsamente attribuite al maestro umbro. Qualora fossero state immesse sul mercato come opere autentiche, avrebbero potuto fruttare anche cinque milioni di euro. Le indagini sono state coordinate dal procuratore aggiunto di Perugia, Antonella Duchini, e sono ancora in corso per accertare le eventuali responsabilità penali. Non si escludono anche altri possibili sequestri su territorio nazionale. 

FIRENZE - Carenza di personale al Museo del Bargello di Firenze che, contrariamente alla Galleria dell’Accademia e alla Galleria degli Uffizi, non può effettuare doppio turno di apertura. A denunciare la mancanza di personale è la stessa direttrice del museo, Paola D'Agostino, come riferisce l’agenzia Ansa.  

"Carenza del 50% del personale. “Mancano 45 unità di vigilanza, al momento ne abbiamo solo 42 per garantire la piena e permanente apertura di tutti gli spazi a disposizione, e una decina di amministrativi, per affrontare tutte le questioni gestionali di cui dobbiamo occuparci”. "Così - aggiunge la direttrice  - non possiamo fare il doppio turno di apertura, cioè fino alle 19, come accade ad esempio negli altri due grandi musei di Firenze, Uffizi e Accademia; quanto agli uffici, occorre poter avere l'organico per dare pienezza all'autonomia gestionale che è l'obiettivo della riforma Franceschini", sottolinea la direttrice, augurandosi che "il ministro possa venire presto a visitarci".  Quanto al problema della carenza sulla vigilanza, l'obiettivo, ad organico pieno, ha detto ancora, "è aprire in via permanente il secondo piano del Bargello, ora accessibile solo in certi momenti e a determinate condizioni".

FIRENZE - In seguito all’accordo raggiunto tra la Direzione del museo e le rappresentanze sindacali, la Galleria dell’Accademia e la Galleria degli Uffizi saranno straordinariamente aperte lunedì 15 agosto, giorno di Ferragosto, con il consueto orario, ovvero dalle 8.15 alle 18.50.

L’ingresso sarà a pagamento ed è già possibile prenotare la visita collegandosi per la Galleria dell'Accademaia al sito www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it oppure chiamando il numero di Firenze Musei 055-294883; da tener presente che l’ultimo ingresso prenotabile è fissato alle ore 17.30. Per la Galleria degli Uffizi web www.uffizi.it oppure chiamando il numero di Firenze Musei 055-294883; da tener presente che l’ultimo ingresso prenotabile è fissato alle ore 16.45.


300x250-banksySarzana.gif

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio