160x142-banksySarzana.gif

Flash News

ROMA - Claudio Parisi Presicce, soprintendente ai beni culturali Roma capitale, in relazione alle crepe apparse su alcuni monumenti in seguito al sisma che ha colpito il centro Italia, ha dichiarato: "Le verifiche sono state naturalmente fatte e sono ancora in corso in alcuni casi. Per ora non c’è niente di preoccupante, anche alcune crepe che sono evidenti sulle mura aureliane sono in assoluta sicurezza. Ho una visione molto parziale perché il patrimonio é in parte della città e in parte dello Stato. Sui beni della città la percentuale di monumenti lesionati dal sisma è molto, molto bassa. Talmente bassa che non so quantificarla". 

LUCCA - In occasione di Lucca Comics 2016, il disegnatore Milo Manara, partecipando a un dibattito insieme allo sceneggiatore americano Frank Miller, ha lanciato un appello a tutti i disegnatori: “facciamo tutti il possibile per adottare, restaurare e contribuire al recupero di opere ed edifici artistici danneggiati dal terremoto. Ognuno di noi adotti un'opera d'arte, o un edificio danneggiato”.

ROMA - A giugno 2018 sarà esposta a Roma la maschera funeraria di Tutankhamon. A darne l’annuncio è stato Zahi Hawass, segretario generale del Consiglio supremo delle Antichità Egizie e massimo esperto in materia, nell’ambito della XIX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico si Paestum. L’archeologo ha raccontato: ’’La maschera è stata finalmente riportata al suo splendore da un nuovo recente restauro e dalla fine del prossimo anno la porteremo in giro per il mondo, fino ad esporla a Roma. Vogliamo che i rapporti tra le nostre nazioni riprendano fortissimi come una volta. Dovete tornare in Egitto - ha esortato poi lo studioso - abbiamo bisogno degli italiani per tenere vivi i nostri monumenti. Vi assicuro che ora il mio Paese è sicuro''. 

ROMA - A dirlo il segretario generale del Mibact Antonia Pasqua Recchia, che assicura: "ricostruiremo tutto". La scossa del 29 ottobre "ha azzerato quasi tutte le messe in sicurezza". Si ricomincia dunque con la "verifica dei danni, il  recupero dei beni mobili, la messa in sicurezza dei beni immobili e la protezione delle macerie che per noi sono beni culturali". Sono stati intatno riuniti strutturisti per la messa in sicurezza della facciata di S.Benedetto di Norcia e altre chiese. 

PERUGIA - Sono state avviate le attività di messa in sicurezza di alcune parti della basilica di san Benedetto a Norcia che hanno ceduto dopo le scosse sismiche di questi giorni. Con una autogru, con uno sbraccio di circa 40 metri ed altri mezzi di supporto sono state portate al sicuro le parti a rischio. Ha operato personale specializzato dei vigili del fuoco, con le squadre Saf che hanno smontato e rimosso la croce, le cuspidi e diversi elementi architettonici della basilica, mettendoli in sicurezza. Un intervento - sottolineano i vigili del fuoco - delicato e urgente, che è stato eseguito in accordo con il personale del ministero dei beni culturali. A Castelluccio è stato messo in sicurezza il campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie.

JESI (ANCONA) - La Chiesa di San Marco a Jesi, splendido esempio di architettura gotica del XII-XIII secolo, sarà oggetto di un'approfondita verifica da parte dei tecnici comunali, intervenuti già per un primo sopralluogo dopo il distacco di piccole porzioni di materiale dalle volte di una navata laterale. Nella chiesa, sono custoditi affreschi trecenteschi e una grande Crocifissione absidale di scuola riminese. A breve si decideranno le misure da adottare per mettere l'edificio in sicurezza. 

FIRENZE - La Direzione della Galleria dell’Accademia comunica che nella giornata di lunedì 31 ottobre il museo effettuerà una apertura straordinaria al pubblico osservando il seguente consueto orario: dalle ore 08,15 alle ore 18,50.  L’ingresso sarà a pagamento ed è possibile prenotare la visita chiamando il numero telefonico 055-294883. 

Mercoledì, 26 Ottobre 2016 17:40

A Mosca 42 capolavori dei Musei Vaticani

Scritto da

MOSCA - Saranno 42 i capolavori dei Musei Vaticani ad essere esposti in una mostra evento, dal 25 novembre 2016 al 17 febbraio 2017, alla Galleria Tretyakov di Mosca. Si tratta di opere che raramente viaggiano all’estero, anche per questo la pinacoteca Tretiakov, presentando il progetto lo ha definito “unico”. Saranno esposti capolavori dal XII al XVIII secolo, tra cui le opere di Perugino, Raffaello, Caravaggio, Guido Reni ed altri. Il titolo della mostra sarà  Roma Aeterna ed è  parte di un grande progetto che prevede nel 2017 una mostra “di risposta” della pinacoteca Tretiakov di arte russa in Vaticano con ispirate dal vangelo. 


300x250-banksySarzana.gif

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio