WEB-160x142.gif

Flash News

Martedì, 20 Agosto 2019 14:01

Bonisoli, più fondi a musei piccoli

Scritto da

Il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, ha provveduto nei giorni scorso a un riequilibrio delle risorse finanziarie “distribuirle più equamente all'interno del sistema museale dello Stato”.

La percentuale degli incassi che verrà redistribuita - fa sapere il ministro -  aumenterà dal 20 al 25 per cento. Ma questa percentuale, in alcuni casi potrà anche essere superiore. Bonisoli ha spiegato: ”E’ la conclusione del processo iniziato mesi fache ha come scopo quello di dare il giusto supporto e la giusta attenzione ed attenzione a realtà museali più piccole ma non per questo meno importanti".

Il Mibac informa che il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Alberto Bonisoli e il Segretario Generale della Cgil Maurizio Landini si sono incontrati oggi nella sede del Mibac, al Collegio Romano, per un incontro informale.
"Durante il colloquio - spiegano - durato circa un’ora, in un clima cordiale, si è parlato, tra le altre cose, di concessioni di servizi museali e delle prossime gara di appalto che saranno gestite dalla Consip".
Annuniciano anche la volontà "di incontrarsi nuovamente a breve per approfondire i contenuti di una nuova politica culturale e definire possibili passaggi condivisi sui temi di comune interesse relativi ai lavoratori del mondo della cultura". 
Si aprono forse nuove e inedite prospettive per i lavoratori dei Beni Culturali?

ROMA - Gli uffici del Ministero per i Beni e le attività culturali hanno già avviato le procedure disciplinari previste dalla legge nei confronti del soprintendente dei Beni culturali Francesco Prosperetti, dopo la notizia del suo rinvio a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sul nuovo Stadio di Roma. Tra le sanzioni potrebbe essere applicata la sospensione. Lo rende noto il Mibac.
 

LONDRA -  "La Visitazione",  raro disegno a gesso su carta di Rosso Fiorentino (1495-1540),  recentemente riscoperto, è stato battuto all'asta da Sotheby's a Londra, nella vendita dedicata agli "Old  Masters", per 471 mila sterline (circa 524mila euro).

CASERTA - Il tribunale amministrativo regionale, che il 12 giugno scorso aveva temporaneamente sospeso Tiziana Maffei a direttrice della Reggia di Caserta, accogliendo il ricorso presentato da Antonio Tarasco, dirigente del Mibac, ha annullato la sospensiva confermando invece la regolarità della nomina avvenuta al termine della selezione. Maffei, designata il 15 maggio scorso, torna dunque a svolgere il suo ruolo di direttrice della Reggia.

Il museo del Louvre a Parigi è rimasto chiuso per sciopero lunedì 27 maggio e mercoledì 29 l'orario di apertura è comunque slittato per un’assemblea dei lavoratori. I dipendenti denunciano condizioni di lavoro insostenibili a causa del numero record di visitatori, che nel 2018 sono stati 10,2 milioni. 

In una nota il sindacato Sud Culture Solidaires spiega: "Il Louvre sta soffocando sebbene i visitatori siano aumentati del 20% dal 2009, il palazzo non è cresciuto... e oggi la situazione è insostenibile".  Il personale del museo più visitato del mondo sembra infatti essere in diminuzione, da 2.161 dipendenti nel 2009 a 2.005 nel 2018. 

Continua presso il complesso museale San Domenico di Forlì la mostra “Ottocento. L’arte dell’Italia tra Hayez e Segantini” che, a tre mesi dall’apertura, registra un gradimento in continua crescita da parte del pubblico. Proprio per questo, e in seguito al grande successo del giovedì pomeriggio, gli organizzatori hanno deciso di estendere il servizio di visita guidata ad aggregazione libera anche a tutti i sabati, alle ore 18:00.

I visitatori singoli, o in piccoli gruppi, potranno dunque visitare la mostra accompagnati da una guida in “carne ed ossa” senza effettuare alcuna prenotazione anticipata, ma semplicemente presentandosi alla biglietteria almeno 15 minuti prima dell’orario indicato.

Dopo la partenza di sabato scorso, il secondo atteso appuntamento è per sabato 11 maggio sempre al costo di € 5,00 a partecipante (oltre al regolare biglietto di ingresso).

Vademecum

Informazioni e prenotazioni mostra
tel. 199.15.11.34
Riservato gruppi e scuole
tel. 0543.36217
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. www.mostraottocento.com

 

FIRENZE - "L'imbrattamento è un atto contro i  nostri beni e contro il nostro patrimonio artistico, architettonico e  cultuale e quindi va condannato con ogni forza. Vanno anche prese  misure più forti di quelle applicate nel passato". Ad affermarlo è stato il  direttore delle Gallerie degli Uffizi, Eike Schmidt, intervistato dal  Tg1 in merito all'imbrattamento, nei giorni scorsi, di una parete  esterna del Battistero di Firenze, con la scritta "Gora Eta".     

Per quanto concerne la rimozione della scritta, il direttore degli  Uffizi si è detto ottimista: "per fortuna, una vera indelebilità non  esiste - ha spiegato Schmidt - anche rispetto alle penne cosiddette  indelebili. Magari servirà un restauro approfondito, che costerà di  più, che durerà più a lungo, ma sarà comunque possibile sanare questa  situazione".      

Pagina 1 di 41


WEB-250x300.gif

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio