WEB-160x142.gif

Lunedì, 15 Luglio 2019 17:27

Jesolo, museo a cielo aperto con i maestri della scultura

Scritto da 

La mostra ospita nelle piazze otto opere monumentali di tre protagonisti dell’arte plastica italiana: Giacomo Manzù, Francesco Messina e Augusto Perez a cui si sono aggiunte le sculture di Giacinto Bosco e Bruno Lucchi

Francesco Messina, Adamo ed Eva Francesco Messina, Adamo ed Eva

VENEZIA -  Le opere di Giacomo Manzù, Francesco Messina e Augusto Perez hanno invaso le piazze di Jesolo, dove rimarranno per tre mesi. Si tratta di una rassegna a tre voci a cura di Alberto Fiz, per la quale  sono stati selezionati lavori di grande potenza espressiva in grado di dialogare con lo spazio pubblico e, nello stesso tempo, creare una relazione intima tra loro in un percorso per molti versi inusuale. 

Tempi interessanti per la nostra storia è il titolo del progetto che evoca May you live in interesting times, che a sua volta fa da filo conduttore alla 58^ Biennale veneziana.

A Jesolo sono presenti  i lavori emblematici di ognuno, come il Grande Cardinale seduto di Manzù, un’opera in bronzo di oltre due metri, Adamo ed Eva di Messina, in granito rosso, e La Notte (Edipo e la Sfinge), una grande porta in bronzo nero di Perez che si estende per quasi quattro metri.  “Pressoché coetanei Messina e Manzù, più giovane di loro Perez che di Manzù fu un ammiratore, i tre artisti sono accomunati da una figurazione inquieta e da un ripensamento complessivo dell’immagine che si sottrae ad ogni forma di facile compiacimento” -  afferma Alberto Fiz. 

Da domenica 14 luglio, insieme alla mostra principale, altre quattro piazze sono state allestite con le sculture monumentali di Giacinto Bosco e Bruno Lucchi, a cura di Boris Brollo. 

Sono dunque otto le piazze che si sono trasformate in Museo a Cielo Aperto grazie alle sculture combinate con le architetture avveniristiche di Jesolo come installazioni, trasformando le passeggiate, in percorso “plasticamente performativa nell’ambiente grazie all’interazione automatica che ha con il cittadino che la gode. Ci si cammina a fianco, essa fa parte di te, senti respirare l’ambiente con il quale ti relazioni...” (dal testo di Boris Brollo in catalogo).

Ultima modifica il Lunedì, 15 Luglio 2019 17:32


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio