Stampa questa pagina
Martedì, 23 Gennaio 2018 11:32

A l’Aquila una rassegna permanente su Joseph Beuys

Scritto da 

L’artista, tra i più significativi personaggi dell'arte mondiale del secondo dopoguerra, trascorse gli ultimi quindici anni della sua vita a Bolognano (Pescara), dedicandosi all'Operazione Difesa della Natura e alla Living Sculpture, ricerche cardine del suo intero lavoro

L'AQUILA -  Grazie a una donazione della baronessa Lucrezia De Domizio Durini, formalizzata  nello scorso mese di novembre, l’Accademia di Belle Arti dell’Aquila ospiterà una mostra permanente dedicata a Joseph Beuys (1921-1986). 

La rassegna verrà inaugurata venerdì 26 gennaio. In esposizione una serie di documenti e multipli corredati da un fondo di pubblicazioni su Joseph Beuys. L’artista, tra i più significativi personaggi dell'arte mondiale del secondo dopoguerra, trascorse infatti gli ultimi quindici anni della sua vita a Bolognano (Pescara), dedicandosi all'Operazione Difesa della Natura e alla Living Sculpture, punti cardine del suo intero lavoro.

Il materiale in mostra proviene dalla rassegna allestita nell'estate 2017 all'Eremo di Santo Spirito a Roccamorice (Pescara), in occasione della seconda edizione di “EremiArte”, dal titolo  “Don't forget Joseph Beuys. Operazione: Difesa della Natura”, a cura di Giorgio D'Orazio. L’esposizione ripercorreva appunto il rapporto che l'artista ebbe con l'Abruzzo, attraverso opere, documenti storici e video. 

Spiega una nota dell’Accademeia di Belle Arti: “Beuys è una figura perfetta per dimostrare quanto la terra abruzzese sia stata capace di ispirare e ospitare, anche in epoca recente, personaggi dotati di una così grande carica spirituale da incidere profondamente nella storia sociale e culturale italiana e internazionale”. 

"La scelta di donare questa collezione all'Accademia di Belle Arti dell'Aquila è stata dettata da un dovere etico per gli studenti che sono il futuro della Società” - ha sottolineato De Domizio Durini, che in questa occasione, oltre a tenere una lectio magistralis sull'opera e sul pensiero di Beuys, riceverà anche un Diploma honoris causa in Arti Visive dall'Istituto aquilano. 

Ultima modifica il Martedì, 23 Gennaio 2018 11:46
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)