160x142 2.jpg

Giovedì, 19 Gennaio 2017 13:45

A Fiesole apre alle visite la casa-studio dello scultore Sauro Cavallini

Scritto da 

Lo Studio Cavallini ospita circa 300 opere di scultura pittura e grafica che riassumono la parabola artistica dello scultore. Il nascente “Centro Studi Cavallini” opererà inoltre per valorizzare l’opera dell’artista, tenendone viva la memoria, anche attraverso una serie di eventi, anche espositivi

Sauro Cavallini, Monumento alla Vita (Strasburgo) Sauro Cavallini, Monumento alla Vita (Strasburgo)

FIESOLE (FIRENZE) - A partire da febbraio 2017 aprirà al pubblico, su appuntamento, la casa-studio di Sauro Cavallini, scultore spezzino di nascita, ma fiesolano d’adozione, scomparso il 28 luglio 2016, all’età di 89 anni, e la cui opera più famosa, il Monumento alla vita, campeggia a Strasburgo, davanti al Palazzo del Consiglio d’Europa.

Nella casa-studio di Cavallini è oggi possibile ammirare alcune grandi sculture collocate nel parco, mentre  all’interno della  villa,  su  vari  livelli, è tutto un susseguirsi di bronzi e bronzetti di varia dimensione e di opere di grafica, in grandissima parte inedite. Per quanto riguarda le sculture si tratta di tutte fusioni a cera persa realizzate tra la metà degli anni Sessanta del Novecento e i primi anni Duemila, da menzionare in particolare una bellissima testa-autoritratto. 

Le opere di grafica invece sono composte in larga parte da disegni a matita rossa (sanguigna) dove il concetto della linea spadroneggia e da più di un centinaio di dipinti realizzati nell’ultima parte della sua vita assolutamente inediti che accompagnano il percorso nello Studio Cavallini intervallando le sculture in bronzo montate su pesanti sostegni e basi in plexiglass.

Nel prossimo mese di ottobre 2017 inoltre, nell’ambito dell’XI edizione di “Florence Biennale – Mostra internazionale di arte contemporanea”, alla Fortezza da basso di Firenze, sarà consegnato agli eredi Sauro Cavallini (i figli Teo e Aine) “Premio alla carriera” con la seguente motivazione: “Il Premio speciale ‘Lorenzo il Magnifico’ alla memoria è tributato a Sauro Cavallini, fiorentino d'adozione, per aver magistralmente infuso, attraverso l'arte della scultura, vita alla forma, conferendo levità e movimento al bronzo di figure originali quanto armoniose che sono espressione di uno straordinario estro creativo”.

Ultima modifica il Giovedì, 19 Gennaio 2017 13:56


300x250 2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio