BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Mercoledì, 01 Luglio 2020 12:47

Al Museo Civico di Noto la mostra “Io, Renato Guttuso”

Scritto da 

L’esposizione, aperta fino al 22 ottobre, celebra attraverso 34 opere il grande artista siciliano “svelando le sue passioni e il suo animo, senza tralasciare il suo impegno politico e artistico” -  come spiegato da Graziana Papale, presidente dell'associazione culturale siciliana Sikarte

NOTO - Una grande mostra celebra, da giugno  a ottobre, presso  il Museo Civico di Noto - Ex Convento di Santa Chiara, la figura di Renato Guttuso. 

L'iniziativa s'inserisce all'interno del Settore VIII - Programmazione Turistica e Cultura, dell'Assessorato al Turismo e allo Spettacolo e dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Noto, nell'ambito della 'tematica artistica' scelta per l'anno 2020 'La Sicilia, i Siciliani e la sicilitudine'. 

"La mostra - ha spiegato il Sindaco di Noto, Corrado Bonfanti - s'incastra nel progetto di Noto Città d'Arte proprio nell'anno in cui il tema scelto è proprio l'arte siciliana. Un'arte che è stata capace di mostrare l'essenza di una Sicilia viva e profonda, che ha una sua propria identità da raccontare e far conoscere. Ecco perché riteniamo che una mostra così, curata nei dettagli e negli allestimenti, sia un altro tassello importante dell'offerta artistico-culturale della nostra Noto, città dove l'arte è di casa". 

Intento della mostra è quindi scandagliare l'animo forte e poliedrico di Renato Guttuso, il suo Io più profondo e intimo. “Svelare allo spettatore, attraverso trentaquattro opere - come evidenziato dalla curatrice Giuliana Fiori - le passioni che hanno mosso l'animo di Renato Guttuso. Un'esposizione dal forte impatto visivo ma anche documentaristico, che consente di conoscere Guttuso come uomo, artista, scenografo, intellettuale e politico. Al contempo, la mostra si propone anche come un 'mezzo' per raccontare Renato Guttuso nella sua intima quotidianità di cui si ripercorre l'iter emotivo, intenso e passionale che trasfuse a piene mani nella sua avventura creativa”. 

Interessante anche la progettazione degli spazi affidata ad Archicart, - architettura di cartone - azienda siciliana, di Catania, che aderisce a un nuovo modo di concepire l'architettura contemporanea più sensibile all'impatto ambientale con l'ambizione di ridurre al minimo l'impronta di ogni lavorazione e che ha scelto per questo il cartone ondulato, un materiale completamente riciclabile, utilizzato in modo che ogni intervento risulti completamente reversibile.

Ultima modifica il Mercoledì, 01 Luglio 2020 12:53


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio