160x142_canaletto_2.jpg

Lunedì, 25 Giugno 2018 16:52

La scelta “pop” del Louvre con il video di Beyoncé e un percorso di visita dedicato

Scritto da 

La cantante insieme al coniuge Jay-Z ha girato negli spazi del museo parigino il suo ultimo video dal titolo “Apeshit” che su You Tube è già diventato virale con oltre 67milioni di visualizzazioni. Il Museo ha addirittura creato un percorso ad hoc dedicato alla coppia

PARIGI - Una icona della musica pop come Beyoncé sceglie come scenografia, per il suo ultimo video, un museo icona come il Louvre e come sfondo altrettante icone dell’arte come la Gioconda di Leonardo da Vinci, la Nike di Samotracia, la Venere di Milo o la Zattera della Medusa di Théodore Géricault

67milioni di visualizzazioni su YouTube per il video dal titolo “Apeshit”, una bella pubblicità (neanche troppo necessaria, considerando che è sempre  il museo più visitato al mondo) per la già celebre istituzione parigina.  Una scelta, quella del Louvre non esente ovviamente da critiche e polemiche, lo stesso quotidiano francese “Le Monde” si è interrogato sulla necessità del museo di prestarsi ad eventi di questo tipo. Quanto sia costato di preciso alla cantante americana l’affitto della “location” non è dato sapere, ma sembrerebbe che la tariffa media per il giorno di chiusura (al Louvre è il martedì) si aggiri attorno ai 18 mila euro, cifra peraltro abbordabilissima per i due coniugi che ora si fanno chiamare The Carters e che, a detta del portavoce del museo, sono comunque frequentatori abbastanza assidui dell’istituzione, già visitata per ben quattro volte. 

Il video sicuramente è una buona esca per il museo per attrarre e incuriosire un pubblico sempre più giovane. 

Per quanto riguarda invece il video, le opere scelte non sono affatto casuali. Una per tutte, oltre a quelle iconiche già citate,  è Ritratto di nera” di Marie-Guillemine Benoist,  un dipinto realizzato dalla pittrice, formatasi nell'atelier di Jacques-Louis David, solo sei anni dopo l'abolizione della schiavitù  e per questo considerato un manifesto dell'emancipazione dei Neri e altresì del femminismo 

Ma non è tutto. Il Museo parigino ha addirittura deciso di dedicare ai due coniugi (The Carters) un percorso ad hoc, con 17 tappe, che comprendono i capolavori presenti nel video e che può essere esplorato a questo LINK

Ultima modifica il Martedì, 10 Luglio 2018 15:28



250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio