160x142-banksy-palermo.gif

Giovedì, 09 Febbraio 2017 12:54

La street art trasforma l’albergo Reginal Hotel Aurelia Antica a Roma

Scritto da 

Due opere di grande impatto in dialogo con la città, il quartiere, gli ospiti dell'hotel e del Centro Congressi, realizzate dall'artista Moneyless e dal giovanissimo Salvo Ligama. Un progetto curato da 999Contemporary 

ROMA - Il Reginal Hotel Aurelia Antica diventa un’opera pubblica per la città di Roma, autori della trasformazione sono Teo Pirisi, in Arte Moneyless con il ciclo pittorico monumentale "Roma 0116" e Salvo Ligama con il dittico ”Don't Care che decora le facciate del Centro Congressi. 

I due progetti sono curati dalla galleria 999Contemporary e commissionati da Reginal Hotels. In precedenza era stato già realizzato un progetto dello stesso tipo, che aveva interessato il Reginal Hotel Appia Antica, trasformato dall’artista statunitense Gaia. 

Con questa iniziativa il complesso alberghiero mette dunque in atto quel processo di dialogo con la città, nel tentativo di abbandonare la tradizionale vocazione introversiva delle strutture ricettive, per proiettarsi all'esterno e trasformarsi in un elemento attivo di produzione e visione culturale ma anche presidio ideale di nuove opportunità. 

Il ciclo pittorico di Moneyless, artista riconosciuto a livello internazionale, è costituito da tre opere murali che investono triangolarmene l'edificio per un totale di circa 1000 mq dipinti, mentre Salvo Ligama, giovanissimo artista catanese, ha invece realizzato un dittico su una superficie di oltre 30 metri. 

Ultima modifica il Giovedì, 09 Febbraio 2017 13:04


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio