160x142-banksy-palermo.gif

Giovedì, 15 Settembre 2016 16:20

Andrea Mantegna ne "La Camera degli Sposi" rappresentò i primi sintomi della neurofibromatosi

Scritto da 

Nella fantesca raffgurata dal pittore nell'affresco di Palazzo Ducale alcuni ricercatori hanno riconosciuto i segni della malattia, dipinti circa 80anni prima della sua scoperta avvenuta nel 1592

ROMA - Sono stati identificati ne “La Camera degli Sposi” di Andrea Mantegna i sintomi di una particolare malattia, la neurofibromatosi tipo 1 (NF1), nota anche come malattia di Von Recklinghausen. A rivelarlo è la rivista inglese “The Lancet Neurology”, sulla quale è stata pubblicata una ricerca del Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche (DSSPP) dell’Università di Torino. Autrice dell’articolo è Raffaella Bianucci, antropologa e paleopatologa della Sezione di Medicina Legale del DSSPP, che spiega: “L’arte riveste un ruolo fondamentale nell’ambito della scienza medica. Le rappresentazioni artistiche permettono agli studenti di medicina di sviluppare in ambiente ‘protetto’ le proprie capacità di osservazione, descrizione e interpretazione, capacità che saranno loro necessarie nello svolgimento della professione".

Quella del Mantegna è la prima rappresentazione pittorica della malattia ed è stata raffigurata addirittura circa 80 anni prima della sua scoperta. La prima  descrizione  della malattia di Von Reck linghausen, ad opera del medico e naturalista Bolognese Ulisse Aldrovandi (1522-1605), risale infatti al 1592, mentre l’opera sarebbe stata dipinta dal Mantegna tra il 1465 e il 1474 per il Palazzo Ducale di Mantova. Nell’affresco sarebbe la fantesca a mostrare i sintomi della malattia. Cinque neurofibromi, ovvero tumori della guaina dei nervi periferici che si presentano sotto forma di lesioni cutanee, sottocutanee o plessiformi, sul viso più un neurofibroma sul dorso della mano destra, almeno cinque macchie caffè-latte sulle guance e sul mento, svariati noduli di Lish nell’iride destra e sinistra, una marcata riduzione della statura sconfinante in un nanismo ipofisario. 

Ultima modifica il Martedì, 28 Gennaio 2020 12:08


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio