160x142 2.jpg

Martedì, 09 Aprile 2019 12:15

Per i cento anni della Bauhaus nasce il nuovo museo di Weimer

Scritto da 

Realizzato dall’architetto tedesco Heike Hanada, vincitrice di un  concorso internazionale, l’edificio intende raccontare la storia della celebre scuola di arte e design del Ventesimo secolo

BERLINO - E’ stato inaugurato il Bauhaus Museum Weimar, nato per celebrare il centenario della nascita del Bauhaus, la storica scuola di arte e design fondatada Walter Gropius nel 1919, che diede un considerevole contributo allinguaggio razionalista. 

Firmato dall’architetto tedesco Heike Hanada, l’edificio si presenta come un parallelepipedo di cinque piani in cemento rivestito  con pannelli di vetro opaco e satinato che corrono orizzontalmente. Una costruzione minimalista di grande impatto, realizzata  a un angolo del Weimarhallenpark, l'asse culturale della  Repubblica di Weimar, nei pressi di quello che fu il Gauforum di epoca nazista.

Hanada ha così definito la sua creatura:  "Un museo nuovo per una nuova  umanità”. Il Museo, che si sviluppa su cinque piani per 2mila metri quadrati di superficie, espone la più antica collezione Bauhaus del mondo con  oggetti di design, documenti inediti, fotografie, interpretazioni e racconti  storici alternativi di esperti e adepti. 

In occasione dell’inaugurazione è stata allestita la mostra ”Das Bauhaus kommt aus Weimar" (Il Bauhaus viene da Weimar), che resterà aperta  fino al 1 aprile 2020.

La realizzazione dell’edificio è stata finanziata interamente dallo stato della Turingia e dalla Repubblica Federale Tedesca, per un costo di 22,6 milioni di euro. 

Ultima modifica il Martedì, 09 Aprile 2019 12:34


300x250 2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio