WEB-160x142.gif

Sabato, 16 Marzo 2019 11:45

Addio a Okwui Enwezor, curatore della Biennale di Venezia del 2015

Scritto da 

La sua scomparsa, dovuta a una lunga malattia, è stata confermata dalla Haus der Kunst, il museo di Monaco di Baviera di cui è stato direttore dal 2011 al 2018

ROMA - Aveva solo 55 anni Okwui Enwezor ed è stato uno dei più importanti curatori d'arte contemporanea. Se ne è andato dopo una battaglia contro il cancro durata oltre tre anni.

Proprio lo scorso 8 marzo a Haus der Kunst, il museo di Monaco di Baviera, di cui Okwui Enwezor è stato direttore dal 2011 al 2018 e da cui si era dimesso per ragioni di salute, ha aperto una mostra personale di El Anatsui, l'ultima da lui curata.

Nato a Calabar in Nigeria nel 1963 si trasferisce, poco più che ventenne, negli Stati Uniti all'inizio degli anni Ottanta. L'esposizione che gli dà visibilità internazionale è la seconda Biennale di Johannesburg del 1997. Nel 2000 viene consacrato con la nomina a direttore artistico di Documenta 11 che avrà luogo nel 2002. È stato inoltre curatore aggiunto di arte contemporanea all'Istituto d'arte di Chicago. Dean of Academic Affairs al San Francisco Art Institute e visiting professor di Storia dell'arte all'Università di Pittsburgh, alla Columbia University e all'Università dell'Illinois (Urbana-Champaign). È stato anche curatore aggiunto dell'International Center of Photography di New York. Nel 2011 viene nominato direttore della Haus der Kunst di Monaco di Baviera.

Nel dicembre 2013 il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, lo nomina Direttore del Settore Arti Visive, con lo specifico incarico di curare la 56. Esposizione Internazionale d'Arte che si terrà nel 2015 (Venezia, Giardini e Arsenale 9 maggio - 22 novembre 2015).

Ed è proprio Baratta a ricordarlo con queste parole: "Okwui Enwezor è stato curatore della Biennale Arte 2015, momento importante di una carriera che l'aveva visto riconosciuto tra i più qualificati del tempo presente. La sua grande apertura verso gli artisti del mondo, il suo grande senso di responsabilità da curatore e il suo coraggio nel proporre e difendere le ragioni dell'Arte, sono stati sempre elementi ispiratori del suo lavoro, che Ë stato svolto in ogni occasione con grande onestà intellettuale e una raffinata capacità di analisi e di scelta".

Ultima modifica il Sabato, 16 Marzo 2019 11:53


WEB-250x300.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio