160x142 2.jpg

Lunedì, 18 Febbraio 2019 15:28

Nuova illuminazione per la Sagrestia di Michelangelo nel Museo delle Cappelle Medicee

Scritto da 

Ventiquattro mesi per la realizzazione del progetto promosso dai Musei del Bargello in partnership con Lottomatica, da tempo impegnata nella valorizzazione del patrimonio artistico italiano

FIRENZE - Nuova luce per le Cappelle dove sono sepolti Lorenzo il Magnifico e Giuliano de' Medici a Firenze. Il progetto per la nuova illuminazione delle Sagrestia di Michelangelo Buonarroti, nel Museo delle Cappelle Medicee, è stato eseguito dallo storico dell'arte e restauratore Antonio Forcellino, dal maestro delle luci Mario Nanni, con la collaborazione della dottoressa Monica Bietti, storico dell'arte responsabile del Museo delle Cappelle Medicee e dell'architetto Maria Cristina Valenti Responsabile tecnico dei Musei del Bargello. Ci sono voluti circa due anni per ricreare  le condizione luminose vicine a quelle previste dallo stesso Michelangelo. 

La Sagrestia Nuova di San Lorenzo è un capolavoro del Rinascimento italiano ed è esemplare in particolare per l’illuminazione pensata dallo stesso Michelangelo nel 1519, funzionale alla comprensione del percorso simbolico e narrativo da lui ideato. Michelangelo, oltre ai gruppi scultorei, aveva infatti progettato l'edificio con le finestre sui vari ordini architettonici e la lanterna della cupola. 

“La costante cura e la tutela delle opere d'arte sono obiettivi primari dei nostri Musei - ha detto  Paola D'Agostino, direttore dei Musei del Bargello -  sottolineando l’importanza della collaborazione con Lottomatica che ha permesso di  completare un progetto biennale di manutenzione delle tombe Medicee e la realizzazione della nuova illuminazione della Sagrestia. 

Fabio Cairoli, Ad di Lottomatica, ha invece evidenziato come l’azienda cerchi di sostenere progetti nell'interesse della collettività. “Realizzare un restauro della luce significa - ha aggiunto Cairoti - sviluppare un approfondito lavoro di ricerca storico-artistica, oggi possibile grazie alle più innovative tecniche di illuminazione. Per questo motivo abbiamo voluto promuovere il restauro, per far riscoprire, con una nuova luce, il meraviglioso lavoro di Michelangelo"

Ultima modifica il Lunedì, 18 Febbraio 2019 16:03


300x250 2.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio