160x142-banksySarzana.gif

Lunedì, 04 Aprile 2016 11:43

Archeologia. Dopo 26 anni ripartono gli scavi a Lugnano in Teverina

Scritto da 

Nell'area archeologica in passato era venuta alla luce un'importante necropoli ricavata, nel IV secolo dopo Cristo, in alcuni locali ormai in disuso di una villa di epoca romana

TERNI  -  Dopo 26 anni di interruzione, potranno riprendere, grazie all'autorizzazione ufficiale del ministero di beni culturali e turismo, gli scavi archeologici alla necropoli dei bambini di Poggio Gramignano, a Lugnano in Teverina.  Durante i primi scavi venne fatto un ritrovamento ritenuto di importanza europea, in quanto riemersero i resti di circa 47 infanti deceduti a causa di una epidemia di malaria, come è risultato dall'esame osteologico e dai successivi esami genetici svolti dall'Università di Tucson (Arizona) e condotti dal professor David Soren. Sarà proprio quest'ultimo a coordinare nuovamente il progetto, dal costo di circa 88.500 euro.

Ultima modifica il Lunedì, 04 Aprile 2016 15:22


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio