160x142_canaletto_2.jpg

Lunedì, 18 Giugno 2018 13:14

Al Museo Nazionale del Cinema di Torino il premio "Innovazione digitale nei Beni e Attività Culturali"

Scritto da 

Istituito, per la prima volta in Italia, dall’Osservatorio Innovazione Digitale nei Beni e Attività Culturali del Politecnico di Milano, il premio è dedicato alle organizzazioni culturali che hanno dato prova di eccellenza nel processo di digitalizzazione e innovazione delle proprie strutture

Museo Nazionale del Cinema di Torino Museo Nazionale del Cinema di Torino

MILANO - Il premio Innovazione digitale nei Beni e Attività Culturali è stato vinto dal Museo Nazionale del Cinema di Torino per il progetto “Digital Museum. L'innovazione digitale come strategia di brand”, il modello virtuoso scelto dall’Osservatorio del Politecnico di Milano a rappresentanza dell’ecosistema culturale italiano nel pieno del proprio processo di digitalizzazione.

La prima edizione, che ha selezionato sei progetti finalisti, si è svolta in conclusione del Convegno “Beni e Attività Culturali: la roadmap per l’innovazione digitale” in cui sono stati presentati i risultati dell’ultima ricerca.

I progetti selezionati per la finale sono stati valutati in base a tre principali criteri: la capacità di coinvolgere e parlare a nuovi pubblici; l’impatto sull’organizzazione in termini di gestione del cambiamento; la capacità di assicurare la trasmissione della conoscenza e della memoria nel lungo periodo.

Il Museo Nazionale del Cinema di Torino ha portato avanti una serie di progetti con l’intento di creare engagement e migliorare l’esperienza di visita per tutte le tipologie di pubblico, facilitando la conoscenza delle opere, consentendo al visitatore di scegliere percorsi personalizzati, condividere e ampliare la propria esperienza, anche prima e dopo la visita al Museo. Tra gli strumenti implementati vi sono: il mobile tagging, che consente di scoprire aneddoti e curiosità  (con notizie del tipo “Lo sapevate che…?),  video e foto sulle opere esposte e sulla storia dell’edificio, ma anche sulle collezioni conservate nei depositi, creare collegamenti tra le aree espositive o con le altre sedi del Museo; didascalie digitali su display per rendere più facile la lettura e agevolare il processo di turnover delle opere esposte; ‘panorama’, un’esperienza immersiva con proiezione circolare interattiva a 270° del panorama della città, arricchita da contenuti digitali audiovisivi tratti da storici film muti della Cineteca; un’app gratuita per il tour ‘Torino Città del Cinema’, che attraversa alcuni dei luoghi più importanti della storia del territorio, osservandoli dal punto di vista dei film che sono stati girati.

Oltre ai progetti presentati dai Musei Civici di Vicenza e dal Museo Poldi Pezzoli di Milanoclassificati in seconda posizione, sono stati selezionati tra i progetti finalisti anche la “Campagna di digitalizzazione dei verbali del Consiglio di Amministrazione delle Banche del Gruppo”, presentato dall’Archivio storico del Gruppo Intesa Sanpaolo; “Digital Preservation System degli Archivi Storici dell’Unione Europea”, presentato da EUI HAEU- Historical Archives of the European Union e “L'ARA COM'ERA”, di Zètema Progetto Cultura S.r.l.

Ultima modifica il Lunedì, 18 Giugno 2018 13:18



250x300.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio