IMG_4882.JPG

Martedì, 12 Giugno 2018 11:31

Il CYFEST, il più grande festival di arte e tecnologia russo, arriva alla Reggia di Caserta

Scritto da 

Dal 22 giugno al 1 luglio, si svolgerà la tappa conclusiva della XI edizione del Festival itinerante, partito a novembre 2017 da New York (USA) con momento clou a San Pietroburgo (RU) e fermate a Pechino (CH) e Brighton (UK)

CASERTA - Nell’Anno della Cultura Russa in Italia, la Reggia di Caserta ospiterà, dal 22 giugno al 1 luglio, iCYFEST (Cyberfest), che approda per la prima volta nel nostro paese, creando un ponte tra lo State Hermitage Museum (sede del Cyfest a San Pietroburgo) e lo splendido scenario della Reggia.

Si tratta di una mostra unica, curata da Anna Frants, Elena Gubanova e Isabella Indolfi, che vedrà dialogare 13 artisti, italiani e russi, attraverso installazioni interattive, sculture cinetiche, video proiezioni e intelligenze artificiali.

 “Weather Forecast: Digital cloudiness” (Previsioni del tempo: Nuvolosità digitale) questo il tema della manifestazione, che nasce dall’invito agli artisti di misurarsi con l’influenza della tecnologia sulla vita. 

Da sempre l’uomo cerca di controllare e prevedere le condizioni metereologiche, di e per Natura imprevedibile metafora del futuro, ma, nell’epoca contemporanea, si è spinto oltre la stessa Natura modificando, attraverso comportamenti irresponsabili, finanche il clima planetario. Sta dunque plasmando il futuro. Al contempo il digitale è una nuvola onnipresente che permea e modifica, come se si indossassero lenti kantiane, tutti gli aspetti della vita sociale: dal lavoro, alla comunicazione, alle relazioni personali, a quelle intime. Viviamo in mondi paralleli, in: "nuvole private", "Public cloud", "community clouds" e "hybrid clouds". L’unico che utilizza il digitale in modo consapevolmente plastico è l’artista, che, attraverso le tecnologie multimediali e multisensoriali, cerca di ri-creare, recuperare e suscitare, attraverso la bellezza, ciò che è più profondamente umano: i sentimenti e le emozioni.

Saranno protagonisti dell’esposizione gli artisti: Anna Frants, Donato Piccolo, Alexandra Dementieva, Licia Galizia (in collaborazione con i compositori Michelangelo Lupone e Laura Bianchini), Elena Gubanova e Ivan Govorkov, Franz Cerami, Matilde De Feo e Max Coppeta, Daniele Spanò, Aleksey Grachev e Sergey Komarov, Maurizio Chiantone.

CYFEST è organizzato annualmente da Cyland Media Art Lab, un’organizzazione no profit fondata nel 2007, con sede a San Pietroburgo e New York, che ha lo scopo di promuovere l’interazione tra le nuove forme di arte e le tecnologie più avanzate. Nei suoi 11 anni di attività, il CYFEST ha creato ponti e scambi culturali tra la Russia e il resto del mondo, ospitando 236 artisti e 37 curatori provenienti da USA, Germania, Giappone, Canada, Argentina, Brasile, Finlandia, Italia, Filippine e organizzando mostre a Mosca, New York, Bogotá, Mexico City, Londra, Berlino, Tokyo e in tante altre città in tutto il mondo. Tra i prestigiosi partner del Cyfest ci sono The State Hermitage Museum e l’NCCA di San Pietroburgo.

 

Ultima modifica il Martedì, 12 Giugno 2018 11:48



IMG_4884.JPG

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio