160x142-02.jpg

Domenica, 09 Luglio 2017 11:01

Ancona. Tiziano e Tiziano: due capolavori a confronto

Scritto da 

La mostra promossa da MSC Crociere, a cura di Stefano Zuffi, mette a confronto, nella Pinacoteca civica del capoluogo marchigiano, due opere del maestro veneto realizzate, l'una in età giovanile, l'altra nella pinea maturità 

Tiziano Vecellio, Pala-Gozzi 1520 - particolare Tiziano Vecellio, Pala-Gozzi 1520 - particolare

Tiziano è protagonista nelle Marche, ad Ancona, dove fino al 30 novembre 2017 sono esposte due importanti e preziose opere del maestro veneto, la Pala Gozzi e la Crocifissione, nella rinnovata Pinacoteca civica “Francesco Podesti”. 

Tiziano e Tiziano: due capolavori a confronto” è il titolo dell’esposizione, a cura di Stefano Zuffi, realizzata con il supporto di MSC Crociere.

I  numerosi crocieristi avranno dunque l’occasione di visitare la Pinacoteca civica, collocata a 5 minuti dalla banchina di attracco. 

«L'arte rappresenta un tassello fondamentale di un'offerta turistica di qualità -  ha commentato Leonardo Massa, Country Manager Italia di MSC Crociere - la nostra compagnia è perciò fortemente impegnata a costruire o valorizzare, laddove già esistono, quei giacimenti artistici e culturali di cui l'Italia è ricchissima. Le Marche rappresentano al riguardo un esempio del nostro modus operandi: un territorio con un patrimonio di estrema bellezza che abbiamo deciso di promuovere verso tutta la nostra clientela nazionale e soprattutto internazionale, consapevoli così di aiut

are Ancona e tutta l'area circostante ad aprirsi a nuovi mercati. I croceristi si fanno ambasciatori del bello che scoprono e spesso tendono a tornare nei luoghi che visitano. Arte e turismo costituiscono poi il binomio indissolubile di un'esperienza che porteremo anche a bordo delle nostre navi di nuova generazione dove stiamo costruendo autentiche Gallerie capaci di ospitare i capolavori dell'arte mondiale».

La Pala Gozzi (Madonna in gloria coi santi Francesco e Biagio) fu realizzata da Tiziano nel 1520. Si tratta della prima opera datata di Tiziano ed è dunque importante come riferimento stilistico cronologicamente sicuro. La Crocifissione, esposta ora nella “sala veneta” di fronte alla Pala Gozzi, è invece un’opera commissionata nel 1558-59 per la Chiesa dei Domenicani di Ancona e rappresenta la fase più avanzata del percorso del Maestro che all’epoca aveva oltre settant’anni. L’opera è stata rimossa dalla Chiesa di San Domenico e trasferita in pinacoteca anche per consentire la ristrutturazione dell’edificio, seriamente lesionato dal terremoto del 30 ottobre scorso. 

Ultima modifica il Domenica, 09 Luglio 2017 11:11

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via dei Pastini 114, 00186 Roma - tel 06.98358445 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio