160X142.jpg
Lunedì, 01 Febbraio 2016 13:38

Triennale di Milano, torna dopo vent'anni

Scritto da 

Dal 2 aprile al 12 settembre, architettura e design protagoniste in un calendario ricco di eventi, mostre, convegni, festival 

Villa Reale di Monza, sede storica delle prime Mostre Internazionali Villa Reale di Monza, sede storica delle prime Mostre Internazionali

MILANO - Torna dopo vent’anni la grande esposizione internazionale della Triennale di Milano, grazie al sostegno del BIE, Bureau International des Expositions, del Governo Italiano, Comune di Milano, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Milano e Camera di Commercio di Monza e Brianza.

La XXI esposizione dal titolo 21st Century. Design After Design, si svolgerà dal 2 aprile al 12 settembre 2016. L’evento è stato presentato dal presidente  della Triennale, Claudio De Albertis, che in conferenza stampa ha illustrato il ricco carnet, articolato tra mostre eventi, calls, festival e convegni che andranno a coinvolgere tutta la città di Milano, dalla Triennale alla Fabbrica del Vapore, dal Pirelli HangarBicocca ai Campus del Politecnico, dal Campus della IULM al MUDEC, dal Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci a BASE, dal Palazzo della Permanente all’Area Expo, dal Museo Diocesano fino alla Villa Reale di Monza, sede storica delle prime Mostre Internazionali. 

Come spiegato da De Albertis anche due Padiglioni del sito di Expo 2015 saranno riaperti e riallestiti per ospitare il gruppo di mostre dell’esposizione City After the City, anche se con tutta probabilità l'apertura della mostra in Expo slitterà al primo maggio, a causa di problemi logistici legati alla messa in sicurezza del sito, che è interessato dalle operazioni di smantellamento.  

Le tematiche di questa grande esposizione toccheranno questioni chiave nell’ambito dell’Architettura e del design, dalla progettazione all’impatto della globalizzazione sul design, alle trasformazioni conseguenti la crisi del 2008 e l’arrivo del XXI secolo, alla relazione tra città e design, ai rapporti tra design e accessibilità delle nuove tecnologie dell'informazione, ai rapporti tra design e artigianato. 

Snocciolando qualche numero si può dire che in tutto saranno 12 le sedi, 20 le mostre, di cui 11 curate dal comitato scientifico della Triennale e 9 in collaborazione con altri soggetti (Musei, Enti, istituzioni, aziende). Oltre 22.000 mq di superfici occupate fra Milano e Monza, 17.000 mq. di superfici occupate in Area Expo. Esposizioni da oltre 30 paesi. 

Le mostre in programma prevedono una grande varietà espositiva, solo per citarne alcune: Neo Preistoria - 100 Verbi, a cura di Andrea Branzi, Kenya Hara, TDM 9. W - Women in Italian Design, a cura di Silvana Annicchiarico, La Metropoli Multietnica, a cura di Andrea Branzi, City After the City, direzione di Pierluigi Nicolin con le mostre Landscape Urbanism, a cura di Gaia Piccarolo, Street Art, a cura di Nina Bassoli, La logica dell'approssimazione, nell’arte e nella vita, a cura di Aldo Colonetti, Gillo Dorfles in collaborazione con la Permanente, Game/Video Art. A Survey, a cura di Matteo Bittanti e Vincenzo Trione in collaborazione con IULM. 

La Triennale di Milano ha inoltre  promosso una Call dedicata a giovani professionisti sotto i 35 anni (singoli, gruppi, “collettivi”, scuole). Attualmente sono pervenute circa 426 adesioni. 54 le proposte selezionate, che verranno approfondite entro il 15 febbraio per la realizzazione, nelle diverse forme previste dal bando, nell’ambito della mostra “New Craft” allestita alla Fabbrica del Vapore. I Paesi rappresentati dai 54 progetti sono, oltre all’Italia: Regno Unito, Australia, Germania, Paesi Bassi, Stati Uniti, Taiwan, Israele, Serbia, Thailandia, Svizzera. Previste anche partecipazione “Over 35” . Si tratta delle partecipazioni di Architetti e Designer professionisti, associati e singoli, (nati prima del 1° novembre 1980). La Call dedicata agli “Over 35” era rivolta ad Architetti e Designer professionisti, associati e singoli, nati prima del 1° novembre 1980.

Per quel che concerne l'ingresso agli eventi Triennale è previsto un pass stagionale che costerà 22 euro per entrare sempre e ovunque da aprile a settembre, in alternativa il biglietto singolo costerà 15 euro e consentirà di entrare una sola volta in ciascun luogo del festival nell'arco dei 5 mesi.

Ultima modifica il Martedì, 02 Febbraio 2016 14:40

300X300.jpg

banner300X300.jpg

Banner-DeChirico-300x300.jpg

Flash News

Mostre*