160x142-haring-proroga.gif

Lunedì, 27 Giugno 2016 16:29

Viterbo. Nella Domus del Criptoportico la mostra “Pietra Liquida”

Scritto da 

L’esposizione, a cura di Francesco Paolo Del Re con il coordinamento scientifico di Gianna Besson, porterà otto sculture in ceramiche di otto artisti a dialogare con questo luogo antico e suggestivo

VITERBO - A partire da 2 luglio e fino al 28 agosto la Domus del Criptoportico, una lussuosa dimora aristocratica romana, risalente alla fine del II sec. a. C., nel cuore del Parco Archeologico e Naturalistico di Vulci, in provincia di Viterbo, ospiterà il progetto “Pietra Liquida”  che porterà le sculture in ceramica di otto artisti in questo luogo prestigioso. Saranno le opere di Nino Caruso, Giorgio Crisafi, Yvonne Ekman, Massimo Luccioli, Riccardo Monachesi, Attilio Quintili, Jasmine Pignatelli e Mara van Wees a dialogare con l’antico e suggestivo spazio, come delle vere e proprie installazioni site-specific. La domus romana tornerà in questo modo a essere anche uno spazio abitabile e conviviale, di sacra ospitalità.

Il filo conduttore e il punto di partenza comune del lavoro degli artisti è una riflessione profonda sul tema dell'acqua, che si presta a molteplici letture. Da sempre l'acqua è infatti l'origine della vita, la forza plasmante del pianeta e il motore della sua stessa evoluzione. Un bene necessario e fondamentale, dall'imprescindibile valore sociale, politico, culturale e antropologico, ed è proprio da questa consapevolezza che gli otto artisti partono per raccontare le suggestioni liquide dell'acqua attraverso le loro sculture. 

Scrive il curatore della mostra: "Il materiale che accomuna gli otto artisti è la ceramica e l'acqua è l'elemento essenziale del processo alchemico che porta alla trasformazione di un'informe massa fluida alla solidità di una forma definita, che sarà il fuoco a fissare nel suo aspetto finale. Il titolo della mostra, 'Pietra liquida', vuole raccontare questo ossimoro, questa oscillazione, che rappresenta lo svolgimento nel tempo della pratica della creazione ceramica, questa ambivalenza e compresenza di anime e stati della materia, che si fanno metafora della complessità dell'esistenza".

L'evento, realizzato grazie alla al Comune di Montalto di Castro, il Comune di Canino, la delegazione FAI di Viterbo, la Fondazione Vulci e la Fondazione Etruria Mater, con la collaborazione della Soprintendenza Archeologica del Lazio e dell'Etruria Meridionale e con il patrocinio della Regione Lazio e della Provincia di Viterbo, nel giorno dell’inaugurazione prevede anche un concerto dell'orchestra di Roma Sinfonietta, diretta da Fabio Maestri, con musiche di Vivaldi e la  “Water music” di Haendel. 

Vademecum

“PIETRA LIQUIDA”
Casa del Criptoportico, Parco Archeologico e Naturalistico di Vulci, in provincia di Viterbo
dal 2 luglio al 28 agosto 2016
INAUGURAZIONE: 2 luglio 2016 ore 18:30
ARTISTI: Nino Caruso, Giorgio Crisafi, Yvonne Ekman, Massimo Luccioli, Riccardo Monachesi, Attilio Quintili, Jasmine Pignatelli e Mara van Wees
A CURA DI: Francesco Paolo Del Re
COORDINAMENTO SCIENTIFICO: Gianna Besson
BIGLIETTI: € 8,00 ridotto € 5,00
ORARI DI APERTURA: ore 9:00 – 18:00
Info: http://vulci.it/parco-di-vulci/
Tel: 0766.89298 - 0766.870179
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultima modifica il Lunedì, 27 Giugno 2016 16:47




300x250-banksy-proroga.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
Società editrice ARTNEWS srl via dei Pastini 114, 00186 Roma
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio