160x142-banksySarzana.gif

Lunedì, 08 Marzo 2021 14:28

Per l’8 marzo, la street artist Laika realizza un murale contro la tassa assorbenti e lancia una petizione

Scritto da 

"22% It's Too Much"  è il titolo dell’opera realizzata a Venezia in Calle del Luganegher per denunciare la cosiddetta "Tampon Tax". In Italia, infatti, la tassazione sugli assorbenti è tra le più alte al mondo 

VENEZIA - Puntuale e intelligente, sempre attenta a temi di stretta attualità, la Street Artist Laika, in occasione della Giornata internazionale della donna, lancia il suo messaggio attraverso un murale e una petizione su  CHANGE.ORG

Il titolo dell’opera in questione è "22% It's Too Much" ed è una denuncia contro la  cosiddetta "Tampon Tax”. 

Il poster, apparso a Venezia in Calle del Luganegher raffigura un'onda di sangue mestruale, la scritta 22%, che fa invece riferimento alla tassazione applicata sugli assorbenti, e un tampone.

"A quanto pare  - dichiara l’artista - le mestruazioni in italia sono un lusso. Mantenere la tassa sugli assorbenti al 22% è una scelta figlia di una società ancora troppo legata al patriarcato. In Nuova Zelanda, a partire dal mese di giugno, gil assorbenti verranno offerti gratuitamente nelle scuole per contrastare la povertà mestruale, in UK l’iva è al 5%, in Francia al 5,5% e in Germania al 7%. L'Italia cosa sta aspettando?".

"Gli assorbenti sono un bene primario e non possono essere tassati come un Rolex o una BMW - sottolinea Laika - L’iva al 22% 'is too much', firmiamo tutte la petizione su change.org. IVA al 4%. METTIAMOCI LA FIRMA!", ha concluso Laika invitando alla firma collettiva della petizione.

Ultima modifica il Lunedì, 08 Marzo 2021 14:33


300x250-banksySarzana.gif

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio