Stampa questa pagina
Mercoledì, 14 Ottobre 2020 15:26

Udine. "Le Restaurant de la Sirène à Asnièrs”, dipinto esposto alla mostra di Illegio potrebbe essere un autentico Van Gogh

Scritto da 

A renderlo noto il curatore scientifico della mostra "Nulla è perduto" don Alessio Geretti, e Claudio Falcucci, responsabile dello studio Metodologie d'Indagine per la diagnostica artistica

UDINE - L’inedito dipinto "Le Restaurant de la Sirène à Asnièrs", esposto nella mostra "Nulla è perduto",  in corso ad Illegio (Udine) fino al 13 dicembre, potrebbe essere un autentico Van Gogh. 

Una serie di indagine scientifiche eseguite sull’opera porterebbero ad attribuirlo al pittore olandese.  A renderlo noto sono stati don Alessio Geretti, curatore della rassegna, e Claudio Falcucci, ingegnere nucleare, responsabile dello studio Metodologie d'Indagine per la diagnostica artistica.

Tuttavia l’attribuzione dell’autenticità spetterà solo al Museo Van Gogh di Amsterdam, a cui sarà presentato al termine della mostra nella città friulana. 

Il dipinto in questione è vicinissimo alla versione  attribuita con certezza a Van Gogh e oggi esposta al Musée d'Orsay di Parigi. Per questo motivo il dipinto in mostra è stato sottoposto a  una campagna di indagini diagnostiche applicate all'arte, nel tentativo di svelarne i segreti. Le analisi sono iniziate con l’inaugurazione dell'esposizione friulana e ora sono  arrivati i risultati, alla luce dei quali, è legittimo attendersi una conferma dell’autenticità.

Ultima modifica il Mercoledì, 14 Ottobre 2020 15:30
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)