160x142-banksy-palermo.gif

Mercoledì, 26 Agosto 2020 10:51

A Dubai il più grande dipinto al mondo dell’artista Sacha Jafri promuove un’ambiziosa campagna di beneficenza. Foto

Scritto da 

"Humanity Inspired" è l’iniziativa lanciata dall’artista-filantropo, con il sostegno dell’UNICEF, dell’UNESCO, insieme a The Global Gift Foundation, Atlantis - The Palm, Dubai Cares e il governo degli Emirati Arabi Uniti

DUBAI - “The World's Largest Painting to have been Created on  Canvas” (Il più grande dipinto del mondo realizzato su tela) è il titolo dell’opera realizzata dall’artista e filantropo Sacha Jafri, che ha lanciato un'iniziativa globale intitolata "Humanity Inspired”, con l’obiettivo di raccogliere più di 30 milioni di dollari. L’idea dell’artista, dopo la pandemia di COVID-19, è stata quella di unire le perosne al fine di affrontare l’impatto devastante del virus su bambini e giovani. Il progetto porterà Internet alle comunità più bisognose nelle regioni più remote e povere del mondo, tutte decimate dalla pandemia mondiale. 

L’iniziativa intende mostrare cosa significano isolamento e connessione attraverso gli occhi di un bambino che affronta l'epidemia, e mira a coinvolgere decine di milioni di bambini, provenienti da oltre 140 paesi del mondo, invitandoli a inviare i loro disegni tramite il sito www.Humanity-Inspired.com.  Ispirato dalle emozioni e dalle espressioni di questi bambini, Jafri incorporerà le loro “opere d'arte” nel primo strato della sua tela (l'anima), all'interno di enormi portali circolari che fungeranno da finestre per ritrarre un futuro migliore dal punto di vista di un bambino - "Windows to a better World".

L’iniziativa creerà poli educativi e sanitari sostenibili dotati di Internet con piattaforme di apprendimento on-line, forniture mediche, assistenza sanitaria, vaccini e servizi igienico-sanitari all'interno delle comunità più povere del mondo, compresi i campi profughi, le favelas, le baraccopoli e i quartieri più degradati, con l'obiettivo di salvare 10 milioni di bambini nei quattro angoli del mondo fornendo istruzione, assistenza sanitaria e nuove opportunità, volti ad offrire a tutti coloro che ne hanno più bisogno una concreta opportunità per cambiare il mondo che li circonda.

"Dopo una conversazione con l'UNICEF all'inizio dell'anno - ha spiegato Jafri -  i miei occhi si sono aperti sul drammatico fatto che circa 385 milioni di bambini vivono in condizioni di estrema povertà in tutto il mondo e questi bambini hanno il doppio delle probabilità di morire durante l'infanzia. I numeri sono quasi raddoppiati negli ultimi quattro mesi a causa della pandemia di COVID-19, che ha colpito le comunità di tutto il mondo spegnendo le vite di migliaia di persone. Tuttavia, ha anche contribuito a cambiare la nostra mentalità e questo significa che si è aperta una finestra di opportunità per portare un cambiamento. 

La mia iniziativa "Humanity Inspired" mira ad essere un catalizzatore per un vero cambiamento sociale attraverso i CUORI, LE MENTI E LE ANIME dei bambini del mondo: un trampolino di lancio per un futuro migliore per TUTTA l'umanità. Desidero connettere il mondo e ricollegare l'umanità a noi stessi, gli uni agli altri e, in definitiva, all’“Anima della Terra". Il mio dipinto,"The Journey of Humanity" sosterrà l’accesso a una migliore istruzione, assistenza sanitaria e connessione, oltre a creare fondi vitali a sostegno delle aree e delle regioni più povere e bisognose del nostro pianeta. Spero che la mia opera rivoluzionaria aiuti a sostenere ulteriormente il supporto logistico globale per la salute e l'igiene nei campi profughi, nei quartieri poveri, nelle favelas, nelle baraccopoli, nelle township e nelle comunità più colpite del mondo. Ringrazio Dubai Cares e Atlantis, The Palm per avermi permesso di realizzare il mio sogno."

La straordinaria opera d'arte di Jafri,  descritta come "La moderna Cappella Sistina”, che sarà svelata all'Atlantis - The Palm a novembre 2020, si candida per battere il record ufficiale per “The Largest Art Canvas”, in collaborazione con il Guinness World Records. Il dipinto,  grande poco meno di 2.000 metri quadrati, verrà completato entro il 10 settembre 2020.

Successivamente sarà proiettato sulle attrazioni più iconiche degli Emirati Arabi Uniti e ospitato nei principali musei del mondo. Dopo il tour, “The Journey of Humanity” l’opera verrà suddivisa in 60 tele numerate, firmate, catalogate e incorniciate individualmente che saranno messe all'asta e vendute durante una Royal Gala Dinner & Charity Auction in programma a dicembre 2020, in collaborazione con The Global Gift Foundation, UNICEF, UNESCO e Dubai Cares, all’Atlantis, The Palm. L'asta di beneficienza accoglierà inoltre, acquirenti da tutto il mondo tramite il live streaming in più di 140 paesi. Ogni vincitore si aggiudicherà un pezzo del dipinto.

Il progetto è sostenuto da oltre 100 importanti personaggi pubblici da tutto il mondo, tra cui: Virat Kohli, Eva Longoria, Deepak Chopra, Brooklyn Beckham, Holly Branson, David Walliams, Kylian Mbappe, Huda Kattan, Nile Rodgers, Lara Fabian e tanti altri. 

Le 100 personalità si sono unite a Sacha da remoto durante il lockdown, inviando messaggi di sostegno e incoraggiando il resto del mondo a prendere parte al progetto.

Parlando del significato di questa iniziativa di beneficenza, Sua Eccellenza Dr Tariq Al Gurg, Chief Executive Officer of HH Sheikh Mohammed of Maktoum’s Dubai Cares e Membro del Board of Directors ha dichiarato: "La pandemia di COVID-19 ha costretto 192 paesi a chiudere le scuole e le università, con un impatto su più di 1,5 miliardi di bambini e giovani in età scolare, che rappresentano circa il 90% della popolazione studentesca mondiale. Più di 60 milioni di insegnanti sono dovuti rimanere a casa. Credo che questa iniziativa di grande ispirazione ci aiuterà ad affrontare l'impatto della pandemia sull'istruzione, promuovendo l'accesso alla connessione e dotando i bambini e i giovani di tutto il mondo delle risorse digitali di cui hanno bisogno per la loro educazione ".

Ultima modifica il Mercoledì, 26 Agosto 2020 11:01


300x250 Michelangelo - artemagazine.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio