BANKSY-banner-metamorfosi-160x142.jpg

Mercoledì, 15 Aprile 2020 21:06

“diario comune”, l’almanacco online che raccoglie gli interventi di artisti internazionali di diverse generazioni

Scritto da 

Diari, storie, osservazioni e visioni,  ma anche omaggi, ricordi, progetti in corso.  Un fecondo contagio che include vecchi e nuovi amici, e includerà coloro che, ora a noi sconosciuti, contribuiranno a costruire questo diario comune - per ricominciare insieme, per “restare umani”

ROMA - Si chiama “diario comune”  la rivista/blog online che mensilmente raccoglierà gli interventi di 12 artisti europei e  internazionali di diverse generazioni.  Si tratta di diari, storie, osservazioni e visioni, ma anche omaggi, ricordi, progetti in corso. 

Il senso del progetto, che ha preso il via domenica 12 aprile 2020, giorno di Pasqua, è quello di dare vita a una sorta di rinascita, un “ricominciare insieme” per “restare umani”.

Uno spazio inclusivo e fecondo, dove vecchi e nuovi amici contribuiranno a “creare dei nuovi ambienti mentali e culturali, fisici e spaziali, che possano essere delle perfette strutture micro-sociali; sviluppare nuovi contesti umani, dove la micro-comunicazione viene presentata in una cornice adeguata, e quindi costruire insediamenti ed abitati spirituali, formazioni alternative in cui poter sopravvivere ed effettuare interventi  che rappresentino forme nuove e sensibili d’organizzazione della vita socioculturale…” Lorand Hegyi (in diario comune #1 / scritture parallele)

La sezione almanacco  - si legge in una nota - presenterà ogni volta una selezione di scritti di  artisti del passato, che con gli interventi di scrittori, poeti, filosofi o antropologi, pubblicati in scritture parallele,  contribuiranno a delineare una visione dell’arte e della nostra società non sottomessa a paure o conformismi, quindi libera e aperta”.

Ad animare il primo numero di "diario comune"ci sono Koen Broucke, Maria Bussmann, Selene de Condat, Elzevir, Marilù Eustachio, Andrea Fogli,  Lorand Hegyi, Giuseppe Gallo, Ugo Giletta, Felice Levini, Stefano Minzi, Lazslo Revesz,  Petra Richar, Stefano Minzi… insieme a Caspar David Friedrich e Jean Dubuffet. Tanti gli altri che parteciperanno ai numeri successivi.

https://www.diariocomune.it

Ultima modifica il Mercoledì, 15 Aprile 2020 21:18


BANKSY-banner-metamorfosi-300x250.jpg

Flash News

Mostre*

© ARTEMAGAZINE - via degli Spagnoli, 24 00186 Roma - tel 06 8360 0145 - mail redazione@artemagazine.it
Quotidiano di Arte e Cultura registrato al Tribunale di Roma n. 270/2014 - Direttore Responsabile Alessandro Ambrosin
P.IVA e C.F. 12082801007

Chi siamo Archivio