Stampa questa pagina
Martedì, 07 Aprile 2020 16:26

Coronavirus. L'omaggio di Milo Manara ai volontari della Croce Rossa

Scritto da 

Il grande maestro del fumetto italiano ha spiegato: “Attraverso questa tavola ho voluto esprimere la mia gratitudine a tutti i volontari in prima linea, al loro grande sforzo. Tutti sanno cosa fate e ve ne sono grati. Da questo sentimento condiviso e collettivo nasce il mio disegno"

ROMA -  Il celebre fumettista italiano, Milo Manara, ha voluto ringraziare i volontari della Croce Rossa attraverso un disegno che ritrae una giovane volontaria con mascherina e guanti, nella sua divisa, con lo sguardo sicuro e deciso rivolto verso l'osservatore, mentre apre il portellone di un'ambulanza per accogliere chi ha bisogno di cure. 

“Immagine familiare per tutto il Paese dall'inizio di questa emergenza - scrive  la Croce Rossa Italiana sul suo sito istituzionale -  ma assolutamente straordinaria se declinata nel linguaggio dell'arte: grazie al maestro del fumetto italiano, Milo Manara, quest'immagine si è fatta disegno".

"La Croce Rossa non ha bisogno di presentazioni - spiega Milo Manara - in tutto il mondo vuol dire soccorso e cura di chi è in gravissime difficoltà, dalla singola persona vulnerabile a popoli interi. La Croce Rossa è vicina a tutti, anzi nell'immaginario collettivo è l'idea stessa del soccorso. Come si fa a non ringraziare?”.  “Nella mia carriera  - aggiunge Manara - ho sempre celebrato la bellezza delle donne, in queste circostanze mi sentivo di esaltare altre virtù come il coraggio e l'abnegazione, sempre declinate al femminile. Attraverso questa tavola ho voluto esprimere la mia gratitudine a tutti i volontari in prima linea, al loro grande sforzo. Tutti sanno cosa fate e ve ne sono grati. Da questo sentimento condiviso e collettivo nasce il mio disegno".

“Spero che l’arte possa avere un indirizzo soprattutto consolatorio - sottolinea ancora il maestro del fumetto -  portandoci un po’ al di sopra e al di fuori del momento terribile che siamo costretti a vivere. Non può cancellare le difficoltà, ma consente di farcele vedere con un occhio più distaccato, alleggerendoci”.  

Ultima modifica il Martedì, 07 Aprile 2020 16:29
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati (da tag)